1.6 C
Pesaro

dal 2012 il primo blog dedicato al collezionismo d'arte.

BURRI. Catalogo generale

del

diventa il miglior conservatore della tua collezione!

L’opera editoriale, promossa e curata direttamente dalla Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri, concepita in sei volumi con due distinte edizioni, una in lingua italiana e l’altra in lingua inglese, documenta il lavoro del Maestro con tavole a colori delle opere, accompagnate da saggi storici, critici ed estetici originali presenti in ogni volume. Un intero volume è dedicato agli apparati con una schedatura completa e approfondita delle quasi 3000 opere presenti in catalogo. L’articolazione dell’opera in sei volumi tematici offre una lettura agevole e una ricchezza iconografica al contempo inedita e preziosa; in particolare nuova attenzione viene dedicata all’esperienza scenica di Burri tramite la presenza in catalogo di documentazioni tecniche e fotografiche inedite. Frutto dell’incessante opera di studio e archiviazione che la Fondazione compie da più di trent’anni, il Catalogo Generale si propone come uno strumento di studio e ricerca che per la prima volta comprende la totalità della produzione artistica di Alberto Burri, in un periodo storico che va dal 1945 al 1994, e rende maggiormente fruibile la consultazione e la conoscenza del vasto repertorio del grande maestro dell’arte contemporanea.

Pittura (dal 1945 al 1994). Vol. I – II – III
Tre volumi sulla “pittura” del maestro dal 1945 al 1994. Ogni volume è composto da: 2 saggi critici, più di 500 tavole a colori, l’ elenco delle tavole, l’antologia critica dagli anni ’50 al ’94 e l’ inventario cronologico delle opere.

Tempere e disegni, sculture e scenografie. Vol. IV
Volume rivolto alla catalogazione iconografica e allo studio di opere a tempera, disegni, sculture e scenografie, con una sezione particolare sul Grande Cretto Gibellina. Il volume è composto da: saggi critici, più di 300 tavole a colori, l’elenco delle tavole e l’inventario cronologico delle opere.

Opera grafica. Vol. V
Volume di catalogazione completa dell’opera grafica di Burri. Il volume comprende: 1 saggio critico specifico, più di 200 tavole a colori, l’elenco delle tavole, l’inventario cronologico delle opere, gli apparati bio-bibliografici completi relativi all’opera grafica.

Inventario cronologico. Vol. VI
Volume conclusivo contenente l’indicizzazione completa delle opere in catalogo. Il volume comprende: 3000 schede esaustive con miniature a colori, gli apparati bio-bibliografici, le avvertenze alla consultazione, gli apparati aggiuntivi per argomento.

E’ possibile acquistare il catalogo direttamente al bookshop presso le due sedi museali della Fondazione o ordinarlo all’indirizzo email: museo@fondazioneburri.org

[title maintitle=”La scheda” subtitle=””]
[columns_row width=”half”]
[column]
BURRI. Catalogo generale
[/column]
[column]
Titolo: Burri – Catalogo Generale
Autore: Bruno Corà e Chiara Sarteanesi (a cura di)
Editore: Fondazione Burri
Lingua: italiano
Pagine: 2300
Illustrazioni a colori: 1450
Illustrazioni in b/n: 180
Rilegatura:Cartonato con cofanetto
Data: 2015
Prezzo di copertina: 1.100,00 €
[/column]
[/columns_row]

Nicola Maggi
Nicola Maggi
Giornalista professionista e storico della critica d'arte, Nicola Maggi (n. 1975) è l'ideatore e fondatore di Collezione da Tiffany. In passato ha collaborato con varie testate di settore per le quali si è occupato di mercato dell'arte e di economia della cultura.
Condividi
Tags

recenti

“Le aste di beneficienza, e non più le donazione, sono il nuovo modello per i miliardari per compensare le tasse?” – The Art Newspaper,...

La proprietà di Paul Allen ha promesso i proventi della vendita di Christie'sda 1,6 miliardi di dollari a cause filantropiche senza nome, mentre il fondatore di FTX Sam Bankman-Friedaveva vagamente promesso di donare la sua fortuna… Si diffondono sempre più piani filantropici spesso molto vaghi, e le case d’asta non sono trasparenti

La conservazione al primo posto. Ecco la nuova Galleria Nazionale dell’Umbria.

Come fa un grande Museo a parlare di conservazione? Come è possibile far dialogare le necessità conservative e quelle estetica di un nuovo allestimento? Lo abbiamo chiesto a Daniele Costantini, funzionario della GNU.

“Il dipinto di Munch ‘Dance on the Beach’ è stato nascosto ai nazisti in una foresta norvegese. Andrà all’asta per la prima volta dagli...

Smithsonian Magazine, di Molly Enking 23 Gennaio 2023 “Dopo aver resistito alla seconda guerra mondiale in un fienile nascosto in una foresta norvegese, un monumentale...

Articoli correlati

Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti subito alle news di Collezione da Tiffany e riceverai, ogni settimana, gratuitamente, contenuti esclusivi dedicati al collezionismo d’arte e consigli sulla conservazione delle opere, sugli aspetti legali, e su tutto ciò possa aiutarti a collezionare e conservare l’arte ed essere felice.

Sono un collezionista

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine!