20.5 C
Pesaro
venerdì, Ottobre 7, 2022

Libri: Professione Art Consultant

del

diventa il miglior conservatore della tua collezione!

Il mondo dell’arte, lo sappiamo bene, è in costante evoluzione, così come le professioni che vi ruotano attorno. Conoscerle risulta fondamentale per chi già vi lavora e per chi sogna di farlo. Per questo oggi voglio segnalarvi Professione Art Consultant, il prezioso e agile volumetto recentemente pubblicato da Vera Canevazzi

Da non confondersi con l’Art Advisor quello del consulente artistico è uno dei mestieri nuovi del sistema dell’arte e, come spesso accade, anche uno dei più antichi. Di fatto, come ricorda anche l’autrice, già Imperatori e Papi hanno avuto chi li consigliava negli acquisti d’arte. Quella di oggi, ovviamente, è una figura completamente rinnovata rispetto al passato e per questo non ancora codificata.

Professione Art Consultant tenta proprio di colmare questo vuoto, procedendo ad una definizione “scientifica” di cosa sia oggi un consulente d’arte e dando preziose indicazioni non solo sul suo lavoro (cosa fa), ma anche su quelle che devono essere le sue competenze e, quindi, da quale percorso di studi e professionale si può accedere a questa professione.

Passo dopo passo, l’autrice ci accompagna per mano, facendoci scoprire le basi del suo lavoro. Dal rapporto con gli artisti e i clienti ai vari incarichi che può avere un consulente. Passando poi per i criteri con cui si valutano gli aritisti e si analizzano le opere fino ad arrivare ai vari aspetti della consulenza per l’acquisto. Il tutto corredato con due preziosi modelli per la schedeataura delle opere d’arte.

Tutte informazioni che fanno di questo libretto di appena 100 pagine edito da FrancoAngeli a fine 2019, uno di quei testi che ogni collezionista, operatore di settore e studente universitario dovrebbe leggere. Sì, perché conoscere le professioni dell’arte è importante per chi si muove e si confronta ogni giorno con il mercato. Ma lo è anche per il giovane amante dell’arte che sta intraprendendo gli studi universitari.

Molto spesso, infatti, i nostri aspiranti laureandi in storia dell’arte o in gestione dei beni culturali ignorano completamente quale futuro li attende. E questo perché la maggior parte dei nostri Atenei, ancora oggi (anche se può sembrare incredibile), non offre in questo campo grandi suggerimenti a livello di orientamento professionale. Né propongono percorsi interdisciplinari realmente utili a determinate carriere.

Scritto in modo impeccabile, questo libro si presta ad essere divorato e una volta terminato si ha l’insano desiderio che quello che si ha in mano sia solo il primo numero di una più ampia collana dedicata alle professioni dell’arte. Un progetto editoriale che potrebbe rappresentare una utile bussola per i nostri giovani.

[title maintitle=”La scheda” subtitle=””]

[columns_row width=”half”]
[column][/column]
[column]

Titolo: Professione Art Consultant

Autore: Vera Canevazzi

Editore: Franco Angeli

Nr. Pagine: 110

Data: 2019

Prezzo di copertina: 16,00 €

[/column]
[/columns_row]

Nicola Maggi
Nicola Maggi
Giornalista professionista e storico della critica d'arte, Nicola Maggi (n. 1975) è l'ideatore e fondatore di Collezione da Tiffany. In passato ha collaborato con varie testate di settore per le quali si è occupato di mercato dell'arte e di economia della cultura.
Condividi
Tags

recenti

Postilla alla Biennale dell’antiquariato di Firenze. Impressioni di una domenica di ottobre

Viaggio tra le sale di Palazzo Corsini al Parione, in cui si è tenuta la trentaduesima Biennale Internazionale dell’Antiquariato, evento che richiama attorno a sé i maggiori collezionisti antiquari italiani.

Il potere distruttivo delle fondazioni

Un acquerello di Marc Chagal venduto nel 1994 e oggi ritenuto falso rischia di essere distrutto dallo Chagall Commitee. Ma una Fondazione può veramente distruggere un'opera perchè ritenuta non autentica?

Scars – towards ourselves: intervista a Giovanni Ozzola

L’idea di questa intervista nasce dall’opera presentata da Giovanni Ozzola (Firenze, 1982) quest’anno all’Arsenale di Venezia. Un'occasione per approfondire un percorso artistico denso, pieno di sfumature e ricchissimo di senso.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti subito alle news di Collezione da Tiffany e riceverai, ogni settimana, gratuitamente, contenuti esclusivi dedicati al collezionismo d’arte e consigli sulla conservazione delle opere, sugli aspetti legali, e su tutto ciò possa aiutarti a collezionare e conservare l’arte ed essere felice.

Sono un collezionista

You have Successfully Subscribed!