2.7 C
Pesaro

dal 2012 il primo blog dedicato al collezionismo d'arte.

Museums & Society, il museo tra tradizione e contemporaneità

del

diventa il miglior conservatore della tua collezione!

E’ uscito in questi giorni – un periodo nel quale i musei sono fisicamente chiusi e tuttavia attivi per condividere e diffondere il piacere della cultura tramite ogni possibile strumento virtuale – il volume Museums & Society. Sguardi interdisciplinari sul museo, edito da Pacini e a cura di Giovanna Del Gobbo, Glenda Galeotti, Valeria Pica e Valentina Zucchi.

L’opera è il risultato di un confronto a livello nazionale ed internazionale promosso dall’Università degli Studi di Firenze, i Musei Civici Fiorentini con MUS.E e ICOM Italiail principale network italiano di musei e professionisti museali , che ha portato anche alla realizzazione di due convegni nel novembre del 2017 e nel marzo del 2019.

Oggi i musei di tutto il mondo si interrogano sul ruolo che essi possono e devono assumere nella società e per la società contemporanea. Custodi di storia, arte, bellezza, scienza, tecnica – in sintesi, custodi delle testimonianze dell’umanità passata e presente – i musei sono chiamati ad assolvere a una funzione sociale preminente e contemporanea: offrire direzioni e prospettive di senso e di riflessione critica.

I musei oggi si presentano alla collettività tutta – senza distinzioni di età, di provenienza, di status, di abilità – come dispositivi sociali capaci non soltanto di generare apprendimento, ma  anche di attivare esperienze di indagine, di interpretazione, di partecipazione, tese tanto a conoscere quanto a conoscersi.

Il volume raccoglie saggi teorici e riflessioni sulle pratiche intorno al museo e al patrimonio culturale da parte di studiosi, esperti e professionisti italiani e stranieri. I contributi approfondiscono il ruolo del museo nella contemporaneità, mettendo in evidenza la sua funzione sociale ed educativa e promuovendo una riflessione innovativa sul dialogo fra musei e società.

Dopo la presentazione dell’assessore alla cultura del Comune di Firenze Tommaso Sacchi e del presidente MUS.E Matteo Spanò, il volume si suddivide in due partiNella prima sono raccolti saggi che approfondiscono, in chiave multidisciplinare, il compito dei musei nella società del XXI secolo e la loro funzione di “dispositivi sociali” per l’individuo e la comunità. Nella seconda parte sono inseriti contributi sul ruolo e potenzialità della mediazione culturale all’interno delle sale.

«La pubblicazione del volume Museum & Society è un altro importante traguardo raggiunto da MUS.E – ha sottolineato sottolinea il Presidente dell’Associazione che cura la valorizzazione del patrimonio dei Musei Civici Fiorentini, Matteo Spanò – è  il frutto di due anni di lavoro e di un interscambio di idee e suggestioni provenienti da illustri rappresentanti  del mondo museale nazionale ed internazionale. E’ uno strumento che sarà utilissimo a quanti come noi lavorano e si impegnano affinché i musei assumano sempre più il ruolo   di catalizzatori di esperienze, di interscambio e di opportunità. Un grazie sincero a quanti hanno collaborato al completamento di quest’opera».

Il volume è scaricabile gratuitamente dal link: https://www.pacinieditore.it/prodotto/museums-society/

 

Collezione da Tiffany
Collezione da Tiffany
Nato il 5 giugno del 2012 da un’idea del giornalista e storico della critica d’arte Nicola Maggi, Collezione da Tiffany è il primo Blog italiano interamente dedicato al collezionismo d’arte contemporanea.
Condividi
Tags

recenti

“Le aste di beneficienza, e non più le donazione, sono il nuovo modello per i miliardari per compensare le tasse?” – The Art Newspaper,...

La proprietà di Paul Allen ha promesso i proventi della vendita di Christie'sda 1,6 miliardi di dollari a cause filantropiche senza nome, mentre il fondatore di FTX Sam Bankman-Friedaveva vagamente promesso di donare la sua fortuna… Si diffondono sempre più piani filantropici spesso molto vaghi, e le case d’asta non sono trasparenti

La conservazione al primo posto. Ecco la nuova Galleria Nazionale dell’Umbria.

Come fa un grande Museo a parlare di conservazione? Come è possibile far dialogare le necessità conservative e quelle estetica di un nuovo allestimento? Lo abbiamo chiesto a Daniele Costantini, funzionario della GNU.

“Il dipinto di Munch ‘Dance on the Beach’ è stato nascosto ai nazisti in una foresta norvegese. Andrà all’asta per la prima volta dagli...

Smithsonian Magazine, di Molly Enking 23 Gennaio 2023 “Dopo aver resistito alla seconda guerra mondiale in un fienile nascosto in una foresta norvegese, un monumentale...

Articoli correlati

Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti subito alle news di Collezione da Tiffany e riceverai, ogni settimana, gratuitamente, contenuti esclusivi dedicati al collezionismo d’arte e consigli sulla conservazione delle opere, sugli aspetti legali, e su tutto ciò possa aiutarti a collezionare e conservare l’arte ed essere felice.

Sono un collezionista

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine!