10.2 C
Pesaro
domenica, Dicembre 4, 2022

Aste: al via la 20th/21st Marquee Sale Week di Christie’s

del

diventa il miglior conservatore della tua collezione!

Ancora pochi giorni e il mercato internazionale delle aste di arte moderna e contemporanea entrerà in uno dei suoi momenti più caldi. Da Franz Marc a René Magritte, passando per Picasso e ad un ricco nucleo di lavori italiani, i cataloghi di Christie’s e Sotheby’s si sfideranno a colpi di capolavoro.

Si inizia il 1° marzo con la nuova edizione della 20th/21st Marquee Sale Weeks di Christie’s che metterà in dialogo Shanghai con Londra con una serie di aste che saranno seguite, quest’anno, nelle sale room di Hong Kong e New York e durante saranno battuti alcune delle opere più raffinate realizzate dai movimenti e dagli artisti attivi tra il XX e il XXI secolo.

Ad aprire le danze della Marquee Sale Weeks: la 20th/21st Century: Shanghai Evening Sale il cui catalogo di 20 lotti si lega ai nomi di tre giganti dell’arte e del mercato.

Di Jean-Michel Basquiat, viene proposta in vendita la tela del 1982 Il Duce, realizzata durante il sui viaggio a Modena e che appare sul mercato per la prima volta (lotto 8, stima: 12.000.000-18.000.000 $).

JEAN-MICHEL BASQUIAT (1960-1988) Il Duce (1982, estimate: RMB80,000,000-120,000,000 / US$12,000,000-18,000,000). Courtesy: Christie’s

Pablo Picasso, invece, è presente in catalogo con la Dormeuse del 1937 (lotto 10, stima: 3.900.000-4.950.000 $, delicatissimo ritratto della sua amante Marie-Thérèse Walter creato nello stesso anno di Guernica e rimasto nella collezione personale di Picasso tutta vita dell’artista per poi passare a quella della nipote, Marina Picasso, dalla quale esce oggi per apparire in asta per la prima volta.

PABLO PICASSO (1881-1973) Dormeuse (Marie-Thérèse Walter), (1937, stima: RMB 26.000.000-33.000.000 / US $ 3.900.000-4.950.000). Curtesy: Christie’s

Infine Zao Wou-Ki di cui Christie’s propone Le soir à l’Hôtel du Palais (lotto 13, stima: 1.650.000-2.700.000 $, lavoro del 2004, ispirato alla costa atlantica nel sud-ovest della Francia e che porta con sé la memoria del viaggio compiuto dall’artista proprio nell’estate di quell’anno.

ZAO WOU-KI (1920-2013) Serata all’Hôtel du Palais (Palace Hotel by Night). (2004, stima: RMB 11.000.000-18.000.000 / US $ 1.650.000-2.700.000) Courtesy: Christie’s

Subito dopo la Shanghai Evening Sale, asta che corrisponderà con l’apertura della nuova galleria di Christie’s al Bund One della città cinese, il testimone passerà a Londra per la 20th/21st Century: London Evening Sale, una “seconda serata” di livello qualitativamente altissimo dove, all’interno di un intenso catalogo di 68 lotti, spicca il capolavoro di Franz Marc, Die Füchse (Le Volpi), realizzato dal cofondatore di Der Blaue Reiter nel 1913 (lotto 35, stima: nell’ordine di 35.000.000  £).

Franz Marc, The Foxes (1913), Estimate on Request (in the region of £35,000,000). Courtesy: Christie’s

Due lotti dopo, abbiamo poi il secondo top lot della serata londinese: Girl with Closed Eyes (lotto 36, stima: 10.000.000-15.000.000 £), tenero e intimo ritratto di Janey Longman di Lucian Freud, opera che fa quasi da pendant alla Dormeuse picassiana. Realizzata tra il 1986 e il 1987 quest’opera, uno dei ritratti più belli mai realizzati da Freud, viene offerta all’asta per la prima volta, dopo essere rimasta nella stessa collezione privata per circa 35 anni.

Lucian Freud, Girl with Closed Eyes (1986-87, Estimate on Request). Courtesy: Christie’s

Ma è al lotto 38 che troviamo la vera star della London Evening Sale: Francis Bacon con Triptych 1986-7 (stima: 35.000.000-55.000.000 £). Anche in questo caso un capolavoro che arriva sul mercato per la prima volta, ma soprattutto uno degli ultimi grandi dipinti dell’artista inglese: una straordinaria meditazione sul passare del tempo e una rapsodia sulla solitudine della condizione umana.

Pablo Picasso, La fenêtre ouverte (1929, estimate: £14,000,000-24,000,000). Courtesy: Christie’s

Chiude la serata di martedì 1° marzo, l’asta The Art of the Surreal Evening, guidata da La fenêtre ouverte raro esempio del periodo surrealista di Pablo Picasso.Rimasto nella stessa collezione per mezzo secolo, anche questo lavoro, che ci consegna una rappresentazione surreale della grande musa dall’arista spagnolo, Marie-Thérèse Walter, arriva per la prima volta in asta (lotto 108, stima: 14.000.000-24.000.000 £).

Il 2 marzo sarà poi la volta di Sotheby’s con i cataloghi di The Now Evening Auction e Modern & Contemporary Evening Auction sui quali ci soffermeremo in un secondo articolo.

Nicola Maggi
Nicola Maggi
Giornalista professionista e storico della critica d'arte, Nicola Maggi (n. 1975) è l'ideatore e fondatore di Collezione da Tiffany. In passato ha collaborato con varie testate di settore per le quali si è occupato di mercato dell'arte e di economia della cultura.
Condividi
Tags

recenti

Arthur Jafa alle OGR: musica, video e modalità espressive d’avanguardia

Fino al 15 gennaio alle Ogr di Torino è possibile visitare la mostra di Arthur Jafa per essere trasportati in un'altra dimensione, per provare sensazioni auditive e immaginative fisicamente tangibili e onnicomprensive.

Aste: è Basquiat la star del catalogo Pandolfini di dicembre

Apre oggi al Centro Svizzero in Via Palestro 2 a Milano, la mostra delle opere che Pandolfini batterà in occasione della sua asta di Arte Moderna e Contemporanea in programma il 6 dicembre prossimo.

Aste: record per Carla Accardi da Dorotheum

Con Animale immaginario (1988) l'artista infrange, per la prima volta, il tetto dei 300.000 euro e conferma l'ottimo stato di salute del suo mercato.

Articoli correlati