12.1 C
Pesaro
domenica, Novembre 27, 2022

A Milano nasce l’Art & Luxury Private Gallery

del

diventa il miglior conservatore della tua collezione!

3 Dicembre, Milano. Art & Luxury Investments Fund apre le porte al pubblico della sua nuova Gallery. Un nuovo spazio espositivo nel cuore di Milano, in via Uberto Visconti di Modrone 6,  dove investitori, collezionisti e amanti dell’arte contemporanea possono ammirare opere di giovani artisti emergenti e grandi maestri storicizzati.

La nuova Private Gallery si pone come un luogo ibrido del mercato, dove l’arte contemporanea è la protagonista indiscussa di incontri tra interessi commerciali e culturali. L’inaugurazione è stata organizzata dal founder, Francesco Colucci, e dal presidente dell’Associazione, Thomas Molendini e ha visto l’esordio del curatore Loris Innocenti, il quale ha presentato gli artisti connessi alla galleria in uno spazio espositivo di circa 250 metri quadrati, proponendo le loro opere più interessanti.

L’esposizione ha introdotto nel panorama artistico una nuova arte Pop, come Myfo e Carla Campea; artisti di un nuovo figurativismo come Will Paucar, Abell, Vega e Antonio Teruzzi; scultori contemporanei come Salvatore Liistro e Milena Bini.

Una vista degli spazi della nuova galleria milanese

Questi artisti sono stati messi in dialogo tra loro e con lo spazio in una mostra collettiva che ha saputo catturare un pubblico eclettico di amatori dell’arte e collezionisti, consolidati e nuovi.

L’apice della mostra è stata la sala dedicata a Salvador Dalì: tra sculture, disegni ed ologrammi, l’immersività ha coinvolto gli invitati affermandosi come esperienza. E l’esperienza dell’inaugurazione è stata resa ancora più unica con la performance live di Will Paucar, della quale si è potuta ammirare un’opera finale di grande impatto.

L’intera serata è stata occasione di scambi e dialoghi sui vari artisti, sull’arte contemporanea e su Milano. Rimanendo legata al mondo del collezionismo privato, la galleria si è aperta, ponendosi come nuovo luogo di riferimento del contemporaneo, dove la promessa per il 2022 è quella di una stagione colma di mostre ed eventi, connessi anche al mondo del design e della moda, per la quale bisogna rimanere assolutamente aggiornati!

Deborah D'Agostino
Deborah D'Agostino
Nata a Milano nel 1995. Laureata in Scienze dei Beni Culturali e studentessa di Arte, Valorizzazione e Mercato a Milano. Da sempre, l’arte è il suo più grande amore e istinto naturale. Appassionata di mercato dell’arte e di aste, negli ultimi anni si dedica ad analisi di mercato di artisti e correnti artistiche diverse. Partecipa attivamente a diversi progetti di collaborazione con artisti emergenti e si dedica a svariate attività culturali.
Condividi
Tags

recenti

Diario newyorkese 2.6: lo Storm King Art Center

Una passeggiata tra le sculture dello Storm King Art Center, un museo all’aperto fondato nel 1960 nella Hudson Valley che si estende su un territorio di 500 acri.

Balla, Burri e i tesori dell’arte italiana in asta dal Ponte

Tra le opere in catalogo anche tre carte provenienti dalla prestigiosa collezione Jucker di Milano. De Chirico, Morandi, Mirò, Modigliani, Accardi, Manzoni, Scheggi e Boetti tra i top lot.

Perché il mercato dell’arte non parla di conservazione?

Ma perchè, scorrendo i programmi delle principali fiere d'arte del mondo, non riusciamo a trovare sezioni dedicate al tema della conservazione?

Articoli correlati