7.4 C
Pesaro
sabato, Dicembre 3, 2022

Silvia De Leonardis

6 posts

and

0 comments

La pittura di Julie Mehretu fra astrazione e figurazione

Julie Mehretu è l’ultimo anello di quella lunga tradizione che assegna all’artista il compito di districarsi fra le tendenze del disegno e dello scarabocchio, un’eredità che si è fatta piuttosto pesante ma che l'artista etiope maneggia con sapienza e cura.

Tra fotografia di paesaggio e sculture: il caso di Bernd e Hilla Becher

Bernd e Hilla Becher sono stati fra i fotografi che hanno saputo dare una definizione contemporanea di paesaggio.La loro carriera si mosse travalicando i confini fra generi e temi, aprendo nuove vie di sviluppo alla fotografia contemporanea.

Le tracce della storia nell’opera di Jannis Kounellis

Sono passati più di due anni dalla scomparsa di Jannis Kounellis e, in occasione della grande retrospettiva a lui dedicata a Venezia in questi mesi da Fondazione Prada, ci si rende conto che molti aspetti della sua opera meritano ancora una riflessione.

Il libro della memoria di Louise Bourgeois

Louise Bourgeois pone la propria attenzione sull’artista stesso, sul soggetto che compie l’atto creatore, il quale viene indagato attraverso una continua analisi della propria memoria. Quella memoria individuale che, per natura, non potrà mai essere completamente esaurita in una immagine o in una parola e che si fa collettiva quando attinge al mito.

Lucio Fontana: la materia, lo spazio e il vuoto

Il 7 settembre 1968 ci lasciava Lucio Fontana, uno dei più grandi artisti del XX secolo. A 50 anni dalla sua scomparsa rendiamo omaggio al suo genio che ha lasciato un segno indelebile nell'arte.

Ettore Spalletti: lo spazio del colore

Classe 1940, Ettore Spalletti è nato e ha vissuto a Cappelle sul Tavo, un paese, o meglio, una contrada abruzzese della provincia di Pescara. Uno di quei luoghi immersi nel verde olivo della campagna, incastrato fra il rarefatto profilo azzurrino della Maiella e la luminosità piatta del mare Adriatico. La sua carriera ebbe inizio qui..

recenti

Aste: è Basquiat la star del catalogo Pandolfini di dicembre

Apre oggi al Centro Svizzero in Via Palestro 2 a Milano, la mostra delle opere che Pandolfini batterà in occasione della sua asta di Arte Moderna e Contemporanea in programma il 6 dicembre prossimo.

Aste: record per Carla Accardi da Dorotheum

Con Animale immaginario (1988) l'artista infrange, per la prima volta, il tetto dei 300.000 euro e conferma l'ottimo stato di salute del suo mercato.

Il copyright non farà per Banksy, ma (per il momento) i marchi registrati sì

Laugh Now But One Day I'll Be in Charge, il marchio figurativo europeo che riproduce la famosa opera di Bansky una scimmia con un cartello pubblicitario è salvo