27 C
Pesaro
giovedì, Agosto 18, 2022

Digital Black: pronti al primo Black Friday italiano dell’arte contemporanea?

del

diventa il miglior conservatore della tua collezione!

Mancano poco più di 18 ore al Digital Black, il primo Black Friday italiano dell’arte contemporanea. Una delle iniziative lanciate da ArtVerona, all’indomani dello slittamento della sua 16a edizione al 2021, per offrire alle gallerie la possibilità di promuoversi e di incontrare collezionisti e istituzioni con diverse modalità.

Per 24 ore, a partire dalle 9 di domani mattina (venerdì 27 novembre), tutti gli appassionati d’arte potranno acquitare sulla piattaforma Artshell le opere proposte dalle 122 gallerie aderenti ad un prezzo unico e irripetibile.

Per partecipare è necessario registarsi alla piattaforma ArtShell a partire dalle ore 9.00 del 27 Novembre.

Tra le opere che saranno in vendita con un prezzo esclusivo non mancano alcuni lavori decisamente interessanti, come la Natura Morta di Giorgio Morandi proposta da Tornabuoni Arte; Scaletta di Piero Dorazio offerta da Mazzoleni; Tractatus (ossia ritratto di Ludwig Wittgenstein 1889 – 1951) di Matteo Fato messa in vendita dalla Galleria Monitor; Mum, tell me a story! di Giuseppe Mulas della Galleria Peola Simondi; Myss Keta di Filippo Riniolo da Traffic Gallery e Natura morta con fornello di Renato Guttuso da Galleria De’ Bonis. 

Un’occasione per accostarsi con fiducia alle gallerie d’arte e di fare esperienza nel mercato dell’arte.

Nicola Maggi
Nicola Maggi
Giornalista professionista e storico della critica d'arte, Nicola Maggi (n. 1975) è l'ideatore e fondatore di Collezione da Tiffany. In passato ha collaborato con varie testate di settore per le quali si è occupato di mercato dell'arte e di economia della cultura.
Condividi
Tags

recenti

Presente e futuro della cultura: dialogo con Alessandro Bollo

Il mondo della cultura sta attraverso un momento di grande cambiamento. Per analizzare questa fase e provare a comprendere l’evoluzione futura del mondo culturale, abbiamo intervistato Alessandro Bollo, già direttore della Fondazione Polo del ‘900 e da pochi giorni project manager della Fabbrica del Vapore di Milano.

Cura della collezione in vacanza

Con l’arrivo dell’estate si chiude la casa in città e si aprono le case-vacanza in cui ci si trasferisce per trascorrervi l’intera stagione. Questa è anche l’occasione migliore per godersi e prendersi cura delle opere d’arte che compongono la “succursale” della vostra collezione. Quali sono i consigli da seguire per non annoiarvi in vacanza e per assicurarvi che questo periodo di riposo faccia bene non solo a voi ma anche alle vostre opere?

Collezionisti e valore dell’arte in Italia

Chi è, che profilo ha il collezionista italiano d'arte? Tentiamo di rispondere a questa domanda sfogliando il rapporto 2022 di Gallerie d'Italia che disegna, finalmente, uno scenario abbastanza puntuale e preciso del mondo del collezionismo italiano.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here