23.3 C
Pesaro
sabato, Agosto 13, 2022

Libri: Lo spettacolo dell’asta (Officina libraria)

del

diventa il miglior conservatore della tua collezione!

In costante equilibrio tra testo storico e mémoire, Lo spettacolo dell’asta. Dalla vendita delle collezioni del Chevalier d’Éon (1792) alle aste del Duca bianco (2016) di Wanda Rotelli Tarpino è, con molta probabililtà, uno dei volumi sul mercato dell’arte più interessanti tra quelli recentemente editi nel nostro Paese. Una pubblicazione che ci offre, cosa rara in Italia, lo sguardo dell’insider, di chi questo mondo lo ha percorso in lungo e largo, dedicandovi vita e passione.

E così, nelle 192 pagine di questo volume, Rotelli, con la maestria che le compete, da ottima donna di comunicazione qual è, riallaccia i fili della storia del mercato, i suoi retroscena e tutte quelle curiosità che rendono il mondo delle aste un vero e proprio spettacolo.

Con attenzione meticolosa, l’autrice traccia i lotti che hanno fatto la storia del mercato e determinato l’evoluzione del gusto per l’arte, nel loro riemergere periodico dalle grandi collezioni americane ed europee, la cui “dispersione” non manca mai di scatenare accese polemiche, ma anche moti d’orgoglio civile e “illuminati” momenti di mecenatismo che, nel tempo, hanno portato anche alla nascita di nuovi musei.

Storia e cronaca si fondono in Lo spettacolo dell’asta, tra profili di grandi collezionistiauctioneer epici, aste memorabili, mercanti, gallerie, fiere. E il profilo del mercato dell’arte emerge, preciso, da una narrazione resa agile e brillante da un continuo contrappunto tra passato e presente, che dal XVII secolo ci conduce, per mano, fin dentro gli anni Venti del XXI secolo.

Ma il merito di questo testo, di facile e rapida lettura, è soprattutto quello di svelare gli elementi e gli aneddoti più intriganti del backstage delle aste e delle compravendite più memorabili, condividendo così col pubblico una prospettiva normalmente riservata ad un ristretto gruppo di addetti ai lavori. Il tutto sapientemente mixato con apparenti digressioni che aprono al marketing e al rapporto arte-impresa.

Insomma, un testo adatto al cultore che vuole ripercorrere la storia del mercato e delle aste, con un occhio all’evoluzione dei prezzi, ma anche al neofita che cerca un testo storicamente attendibile, ma non pedante, per capire meglio cos’è il mercato dell’arte e quali sono le dinamiche, talvolta personalissime, che portano ai grandi record che anche la stampa generalista non manca mai di celebrare.

Scheda del Libro

Autore: Wanda Rotelli Tarpino

Editore: Officia Libraria

Collana: Sguardi

Anno edizione: 2022

Rilegatura: brossura

Pagine: 192

Dimensioni: 21 x 1 x 15 cm

Lingua: italiano

ISBN: 9788833671604

Prezzo: € 22,00

Nicola Maggi
Nicola Maggi
Giornalista professionista e storico della critica d'arte, Nicola Maggi (n. 1975) è l'ideatore e fondatore di Collezione da Tiffany. In passato ha collaborato con varie testate di settore per le quali si è occupato di mercato dell'arte e di economia della cultura.
Condividi
Tags

recenti

Collezionisti e valore dell’arte in Italia

Chi è, che profilo ha il collezionista italiano d'arte? Tentiamo di rispondere a questa domanda sfogliando il rapporto 2022 di Gallerie d'Italia che disegna, finalmente, uno scenario abbastanza puntuale e preciso del mondo del collezionismo italiano.

L’evoluzione fiscale in materia di NFT

Una chiacchierata con il dott. Marco Bodo, esperto di fiscalità dell’arte, sugli NFT, il fisco e i tributi.

Paesaggio romano con rovine

Una lettera di Raffaello (mai recapitata) a papa Leone X Medici, segna la rotta per la futura buona conservazione delle rovine antiche di Roma, inaugurando idealmente il secolo d'oro della città e ponendosi come nume della tutela moderna.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here