27.5 C
Pesaro
giovedì, Luglio 7, 2022

Macklowe: una collezione da 922.2 milioni di $

del

diventa il miglior conservatore della tua collezione!

“La vendita da record della Collezione Macklowe rappresenta un evento storico e di riferimento nel mercato dell’arte”. Così, Charles F. Stewart, amministratore delegato di Sotheby’s, ha commentato l’incredibile risultato realizzato ieri sera a New York con la seconda asta dedicata alla collezione dei coniugi Harry e Linda Macklowe. I 30 lotti in catalogo, infatti, sono stati tutti aggiudicati e la vendita si conclusa con un fatturato di 246.1 milioni di dollari.

Cifra che, sommata ai 676.1 milioni realizzati nel novembre scorso con la prima asta, porta il totale a 922.2 milioni di dollari, con un valore medio di ciascun lotto di 14,2 milioni di dollari: un record assoluto per un’asta single owner di Sotheby’s. Insieme, inoltre, le 65 opere hanno superato la stima combinata di pre-vendita (607-855 $ milioni) con un tasso di venduto in lotti del 100%.

L’aggiudicazione più alta della sterata è stata quella realizzata da un capolavoro inedito di Mark Rothko del 1960, venduto per 48 milioni di dollari. Subito dopo Untitled (1961) di Willem de Kooning ha raggiunto i 17.8 milioni al termine di una battaglia tra sei contendenti, superando ampiamente la stima pre-asta di 7-10 milioni.

Anche la seconda asta di Sotheby’s dedicata alla Macklowe Collection si è conclusa con il 100% di lotti venduti. Courtesy: Sotheby’s

Allo stesso modo, Early Morning Happiness di Agnes Martin ha triplicato la sua stima massima raggiungendo i 9.9 milioni di dollari, mentre, verso metà asta, il suo Untitled# 11 è stato venduto per 6 milioni. Self Portrait (1986) di Andy Warhol è stato, invece, acquistato da un collezionista giapponese per 18.7 milioni di dollari. Cambia proprietà per 6.1 milioni, al termine di dieci minuti di rilanci, Mirror #9 di Roy Lichtenstein.

Infine, da segnalare le ottime performance realizzate dai tedeschi Sigmar Polke e Gerhard Richter. Di Polke erano in catalogo due lavori: il raro Plastik-Wannen del 1964, che ha raggiunto i 6.2 milioni, e The Copyist (1984) passato di mano per 6.1 milioni. Per quanto riguarda Richter, invece, il suo monumentale Seestück ha raggiunto i 30.2 milioni di dollari.

All’asta hanno partecipato collezionisti da 30 paesi e 4 continenti diversi con il 50% dei lotti che hanno superato la massima aspettativa.

Nicola Maggi
Nicola Maggi
Giornalista professionista e storico della critica d'arte, Nicola Maggi (n. 1975) è l'ideatore e fondatore di Collezione da Tiffany. In passato ha collaborato con varie testate di settore per le quali si è occupato di mercato dell'arte e di economia della cultura.
Condividi
Tags

recenti

Marie-Louise Sciò firma l’asta Contemporary Curated di Sotheby’s Milano

E' una asta dal sapore speciale quella che da oggi al 14 luglio vedrà in vendita, tra i 95 lotti in catalogo, 9 opere...

Gallerie, Ortolani (ANGAMC): “Situazione preoccupante, è necessario un ripensamento totale del settore”

Parla il nuovo presidente ANGAMC. Tante le sfide nel suo programma di governo per il rilancio di un settore in profonda sofferenza che necessita di un rinnovamento e di riforme.

Aste: Blindarte incorona Salvo con un nuovo record

A distanza di 15 anni dal precedente primato, Salvo realizza un nuovo, importante, record d'asta che suggella il momento particolarmente felice per il suo mercato.

Articoli correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here