11.3 C
Pesaro
domenica, Dicembre 4, 2022

Gallerie: nuovo spazio a Bruxelles per Anna Marra

del

diventa il miglior conservatore della tua collezione!

The Little Thing That Counts, è questo il titolo della mostra con cui la Galleria Anna Marra ha inaugurato, il 15 dicembre scorso, il suo nuovo spazio al numero 41 di rue Locquenghein a Bruxelles, aperto in partnership con la britannica Gallery Nosco di Marsiglia.

La MARRA\NOSCO Gallery, questo il nome della nuova galleria, si aggiunge agli altri spazi già gestiti all’estero da
i due soci fondatori. In questo modo, la loro partnership migliorerà ed amplierà i focus delle due gallerie caratterizzate da una programmazione artistica altamente complementare e multidisciplinare.

Installation View, The Little Thing That Counts, MARRA/NOSCO, Brussels, 2021© Bite-and-Sting 2021. Courtesy: MARRA/NOSCO

Il nuovo spazio sarà un luogo in cui creare dialoghi tra artisti di diverse generazioni e continenti, oltre che per segnalare promettenti artisti emergenti sulla scena internazionale.

Questa, peraltro, non è la prima collaborazione tra la Galleria Anna Marra e la Gallery Nosco. Già a marzo 2021, in un momento in cui il mondo dell’arte si era fermato, dando la priorità alle digital viewing rooms e alle mostre virtuali, entrambe le gallerie avevano collaborato con la galleria Montoro12 Contemporary Art per aprire, sempre a Bruxelles, uno spazio curatoriale chiamato Bubble’n’Squeak.

Si trattava di un progetto curatoriale temporaneo, creato a suo tempo con l’obiettivo di supportare gli artisti internazionali giovani e mid career così da garantire loro visibilità attraverso mostre e fiere d’arte selezionate e che, durante il periodo di attività, ha esposto 40 artisti internazionli e organizzato 4 mostre.

Installation View, The Little Thing That Counts, MARRA/NOSCO, Brussels, 2021© Bite-and-Sting 2021. Courtesy: MARRA/NOSCO

L’eredità di questo progetto prosegue, adesso, almeno idealmente, la primo piano dell’affascinante edificio storico posto nel cuore del quartiere di Santa Caterina, dove la neonata MARRA\NOSCO Gallery ha sede e dove, fino al 29 gennaio sarà possibile visitare la mostra collettiva inaugurale: The Little Thing That Counts, appunto.

Una mostra-manifesto che, attraverso le opere di Andreea Albani, Norbert Filep, Carlos Martiel, José Carlos Martinat, José Luis Martinat, Nunzio, Radu Oreian, Andrew Orloski, Perino & Vele e Túlio Pinto, ci dà un gustoso assaggio di quello che la galleria ha intenzione di realizzare.

Nicola Maggi
Nicola Maggi
Giornalista professionista e storico della critica d'arte, Nicola Maggi (n. 1975) è l'ideatore e fondatore di Collezione da Tiffany. In passato ha collaborato con varie testate di settore per le quali si è occupato di mercato dell'arte e di economia della cultura.
Condividi
Tags

recenti

Arthur Jafa alle OGR: musica, video e modalità espressive d’avanguardia

Fino al 15 gennaio alle Ogr di Torino è possibile visitare la mostra di Arthur Jafa per essere trasportati in un'altra dimensione, per provare sensazioni auditive e immaginative fisicamente tangibili e onnicomprensive.

Aste: è Basquiat la star del catalogo Pandolfini di dicembre

Apre oggi al Centro Svizzero in Via Palestro 2 a Milano, la mostra delle opere che Pandolfini batterà in occasione della sua asta di Arte Moderna e Contemporanea in programma il 6 dicembre prossimo.

Aste: record per Carla Accardi da Dorotheum

Con Animale immaginario (1988) l'artista infrange, per la prima volta, il tetto dei 300.000 euro e conferma l'ottimo stato di salute del suo mercato.

Articoli correlati