9.2 C
Pesaro
domenica, Novembre 27, 2022

Nuovo record per Giosetta Fioroni da Farsetti

del

diventa il miglior conservatore della tua collezione!

Momento d’oro per il mercato di Giosetta Fioroni, che nell’asta di arte moderna e contemporanea di Farsetti (25-26 novembre) ha realizzato un nuovo record d’asta con l’opera Liberty Verticale del 1968. Inserita in catalogo con una stima di 60-90.000 euro questo lavoro, scelto anche come copertina per il catalogo, è stato venduto per 81.575 euro. Dall’inizio dell’anno è la terza volta che Fioroni ritocca il suo primato in asta, confermando il momento di forte ascesa tra le preferenze del collezionismo non solo italiano. Dall’inizio del 2015, infatti, i suoi prezzi medi di aggiudicazioni sono praticamente triplicati e se lo scorso anno, in media, le sue opere venivano battute 4.739 euro, nel 2016 il suo prezzo medio è arrivato a 12.823 euro.

Giosetta Fioroni - Liberty verticale, 1968
LOTTO 459 – Giosetta Fioroni, Liberty verticale, 1968

Ma nell’asta di Farsetti non è stata solo la Fioroni a brillare. La vendita pratese di fine novembre, infatti, ha fatto registrare un nuovo record anche per Mattia Moreni il cui olio su tela del 1967, Un’anguria come una nuvola, valutato 50-80.000 euro è stato venduto per 118.850 euro, ritoccando il precedente primato di 100.000, stabilito sempre da Farsetti nel 2004. La vendita di arte moderna e contemporanea si è chiusa con un totale di 4.250.000 euro diritti inclusi. Questi i principali risultati dell’asta:

I risultati principali dell'asta di arte moderna e contemporanea di Farsetti del 25 e 26 novembre 2016

Nicola Maggi
Nicola Maggi
Giornalista professionista e storico della critica d'arte, Nicola Maggi (n. 1975) è l'ideatore e fondatore di Collezione da Tiffany. In passato ha collaborato con varie testate di settore per le quali si è occupato di mercato dell'arte e di economia della cultura.
Condividi
Tags

recenti

Diario newyorkese 2.6: lo Storm King Art Center

Una passeggiata tra le sculture dello Storm King Art Center, un museo all’aperto fondato nel 1960 nella Hudson Valley che si estende su un territorio di 500 acri.

Balla, Burri e i tesori dell’arte italiana in asta dal Ponte

Tra le opere in catalogo anche tre carte provenienti dalla prestigiosa collezione Jucker di Milano. De Chirico, Morandi, Mirò, Modigliani, Accardi, Manzoni, Scheggi e Boetti tra i top lot.

Perché il mercato dell’arte non parla di conservazione?

Ma perchè, scorrendo i programmi delle principali fiere d'arte del mondo, non riusciamo a trovare sezioni dedicate al tema della conservazione?

Articoli correlati