4.5 C
Pesaro
giovedì, Gennaio 20, 2022

Sezione

In Evidenza

Aste: New York e le follie del mercato di novembre

Se la rielezione di Barack Obama alla Casa Bianca è stata accolta con un certa freddezza, per non dire riluttanza, da parte dei mercati...

Garage Bonci: è nata una nuova officina per l’arte

Un vecchio garage anni ’50, un gruppo di giovani appassionati di arte contemporanea, una location d’eccezione, da sempre patria di gallerie ed artisti: Pietrasanta....

La Notifica: se la burocrazia “strangola” il mercato

Settantatré anni fa venivano approvate le cosiddette Leggi Bottai, dal nome dell’allora Ministro dell’Educazione nazionale Giuseppe Bottai. Abrogate definitivamente nel 2004, queste leggi e,...

Mercato: dal 2001 ad oggi decuplicati i rendimenti delle aste di contemporanea

Tra alti e bassi, in dieci anni i rendimenti delle aste internazionali di arte contemporanea sono saliti da 88.3 milioni di euro a circa...

recenti

Italia: anno record per le aste di arte moderna e contemporanea

Con un fatturato totale di 132.817.350 euro il 2021 è stato l'anno migliore di sempre per le aste italiane di arte moderna e contemporanea. La Top 10 della aggiudicazioni.

Da Afro a Christo: ecco i “gioielli” dell’asta Meeting Art di gennaio

Prima “lettura catalogo” del 2022 dedicata, come ormai vuole la tradizione, a Meeting Art che inaugura la sua stagione di aste con un catalogo di 400 lotti suddivisi in 4 sessioni che saranno battute, rispettivamente, il 22, 23, 29 e 30 gennaio.

A cosa serve una mostra (pt.1). Esporre la propria collezione e farla vivere

La storia del collezionismo e quella delle mostre corrono su binari paralleli, come raccontano gli studi fondamentali di Francis Haskell. Quali sono, oggi, per il collezionista i vantaggi di esporre al pubblico o concedere in mostra pezzi della propria collezione?