30.3 C
Pesaro

dal 2012 il primo blog dedicato al collezionismo d'arte.

Christie’s inaugura la Frieze Week con un “sold out”

del

Un fatturato di 85.988.046 di euro e un tasso di venduto del 100% sia in lotti che in valore. La 20th/21st Century: London Evening Sale e la single owner A Place with No Name: Works from the Sina Jina Collection di Christie’s hanno inaugurato al meglio, ieri sera, le aste della Frieze Week londinese.

Il catalogo della 20th/21st Century: London Evening Sale47 lotti in tutto per un fatturato complessivo di 82.616.055 euro -, era guidato da tre capolavori “Fresh to market”: Early Morning, Saint-Maxime di David Hockney, che tornava in asta dopo 34 anni e passato di mano per 23.804.531 euro; Wolkenstudie (grün-blau) di Gerhard Richter – venduto per 12.719.213 euro – che arrivava per la prima volta in asta dopo essere stato conservato per 40 anni nella stessa collezione privata; e Painting, opera del 1990 di Francis Bacon, al suo debutto in asta, aggiudicata per 8.089.463 euro.

Lot 6 – TRACEY EMIN, Like A Cloud of Blood

Tra i risultati più significativi della serata, da segnalare le ottime performance delle artiste presenti in catalogo a partire da Sarah Ball, che ha visto il suo Untitled (AC16) venduto per 107.636 euro, cifra che ha stabilito il nuovo record d’asta dell’artista. E un nuovo record è arrivato anche per Tracey Emin che ha venduto il suo Like a Cloud of Blood – in asta per raccogliere fondi per i suoi pionieristici TKE studio a Margate – per 2.644.758 euro.

Ma durante la serata di Christie’s si sono distinte anche Christina Quarles con Even in the Evenin’ (975.895 euro); Ann Craven il cui Stepping Out with Cherries ha raggiunto i 272.677 euro. Mentre Jennifer Guidi ha visto il Purple Rain (Painted Pink Sand SF #2F, Purple CS) cambiare proprietà per 373.136 euro.

Ottima la performance anche di Yayoi Kusama con Cosmos (THOPS) (947.192 euro); Caroline Walker, con Catered (272.677 euro); Loie Hollowell con Lick Lick (Boob Skwirt) (€430,542); Adriana Varejão, Qing ci Song (Celadon Song) (602.759 euro) e Bridget Riley con Praise I (2.508.078 euro).

Lot 107-LYNETTE YIADOM-BOAKYE, Highpower

Molto bene anche la A Place with No Name: Works from the Sina Jina Collection, la più grande collezione di arte contemporanea africana e della diaspora al mondo, che si è chiusa con un totale di 3.371.991 euro di cui, almeno il 20%, sarà devoluto all’African Arts Trust. 73 i lotti in catalogo – anche in questo caso tutti aggiudicati – guidati da  Highpower di Lynette Yiadom-Boakye che ha superato di quattro volte la stima massima per ressere venduto a 1.687.998 euro.

Tra gli altri risultati degni di nota, quelli realizzati da Elias Sime con Untitled, venduto a 136.338 euro; Aboudia, con un altro Untitled che ha superato di tre volte la stima massima ed è stato venduto per 344.434 euro; El Anatsui il cui Drying Line ha realizzato 143.514 euro e Ibrahim El-Salahi con The Tree aggiudicato per 78.933 euro.

Otto, infine, i nuovi record d’asta realizzati durante la vendita delle opere della Sina Jina Collection:

  • ruby onyinyechi amanze, hybrids, aliens and ghosts: € 24.397
  • Sanaa Gateja, Big Mama: € 17.222
  • Amadou Sanogo, C’est ce que je voix: € 15.787
  • Lovemore Kambudzi, Need for More Peace Through Unity in Diversity: € 21.527
  • Peterson Kamwathi, Untitled (ECK):  € 37.314
  • Atta Kwami, Atonso Agogo: € 28.703
  • Marcia Kure, James the Son of Zebedee: € 4.305
  • Aïda Muluneh, The 99 Series (Part One): € 15.787
Nicola Maggi
Nicola Maggi
Giornalista professionista e storico della critica d'arte, Nicola Maggi (n. 1975) è l'ideatore e fondatore di Collezione da Tiffany il primo blog italiano dedicato al mercato e al collezionismo d’arte contemporanea. In passato ha collaborato con varie testate di settore per le quali si è occupato di mercato dell'arte e di economia della cultura. Nel 2019 e 2020 ha collaborato al Report “Il mercato dell’arte e dei beni da collezione” di Deloitte Private. Autore di vari saggi su arte e critica in Italia tra Ottocento e Novecento, ha recentemente pubblicato la guida “Comprare arte” dedicata a chi vuole iniziare a collezionare.

Collezione da Tiffany è gratuito, senza contenuti a pagamento, senza nessuna pubblicità e sarà sempre così.

Se apprezzi il nostro lavoro e vuoi approfondire ancora di più il mercato dell'arte puoi sostenerci abbonandoti al nostro servizio di rassegna stampa internazionale the artUpdate.

Abbonati ora!

Condividi
Tags

recenti

Il monitoraggio fiscale delle opere d’arte detenute all’estero

Come anticipato nel precedente intervento in materia di obblighi dichiarativi per i collezionisti, occorre considerare quale ulteriore adempimento in sede di presentazione della dichiarazione, l’obbligo di...

Memorie di un collezionista

"Le cose che più desideriamo, e poi acquistiamo, finiscono sempre per scivolarci dalle mani" scrive nel suo libro Pierre Le-Tan, pittore e illustratore anche per il New Yorker, forse...

Un’estate tra festival d’arte e mostre

Il mondo dell'arte non si ferma mai. Neanche d'estate, quando la bella stagione dà l'opportunità di alternare mostre in galleria ad eventi all'aria aperta dedicati all'arte contemporanea.

Articoli correlati

Iscriviti alla nostra newsletter e scarica gratuitamente la guida Arte, Fiscalità e Finanza!

Iscriviti subito alle news di Collezione da Tiffany e riceverai contenuti esclusivi dedicati al mercato dell'arte e al collezionismo.  

Completa il form e potrei scaricare subito gratuitamente la nuova guida Arte, Fiscalità e Finanza!

Sono un collezionista

Qual è il tuo ruolo nel mondo dell'arte?

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine!