5.9 C
Pesaro

dal 2012 il primo blog dedicato al collezionismo d'arte.

Fiere d’arte: l’Italia riparte da miart

del

diventa il miglior conservatore della tua collezione!

Dopo lo slittamento di Arte Fiera, passata da gennaio a metà maggio, tocca alla milanese miart inaugurare la stagione delle fiere italiane d’arte. La fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea di Milano aprirà, infatti, i battenti il prossimo 1° aprile a soli 7 mesi dall’edizione 2021.

150 le gallerie italiane ed internazionali che prenderanno parte alla sua ventiseiesima edizione, la seconda sotto la guida di Nicola Ricciardi che ha voluto rafforzare ulteriormente la sua internazionale  della fiera e rimettere al centro il legame con la città, di nuovo protagonista dentro e fuori il quartiere fieristico.

Tre le sezioni in cui saranno organizzate le 150 gallerie che partecipano a miart 2022:

  1. Established, la sezione principale di miart che ospita, per la prima volta insieme, 118 gallerie che espongono opere della più stretta contemporaneità e quelle dedite all’arte del XX secolo non tralasciando quelle attive nel settore del design da collezione e d’autore, proponendo così una selezione che spazia dai maestri del Novecento alle produzioni più recenti;
  2. Decades, a cura di Alberto Salvadori, esplora, attraverso la proposta di 10 gallerie, la storia del secolo scorso attraverso progetti monografici dagli anni ’10 del Novecento agli anni ’10 del Duemila:
          • 1910 – Group show, Bottegantica, Milano, Bologna
          • 1920 – Group show, Galleria Gomiero, Montegrotto Terme, Milano
          • 1930 – Decò ceramics, ED Gallery, Piacenza
          • 1940 – Giorgio De Chirico, Artemisia Fine Art, Dogana
          • 1950 – Toti Scialoja, Galleria dello Scudo, Verona
          • 1960 – Gianni Bertini, Eidos Immagini Contemporanee, Asti
          • 1970 – Robert Mapplethorpe, Galleria Franco Noero,Torino
          • 1980 – Gianfranco Ferroni, Galleria Ceribelli, Bergamo
          • 1990 – Arnulf Rainer, Galleria Poggiali, Firenze-Milano-Pietrasanta
          • 2000 – Mario Airò, Vistamare, Milano-Pescara
  3. Emergent, a cura di Attilia Fattori Franchini, è la sezione dedicata alle giovani gallerie la cui programmazione è incentrata sulle ultime generazioni. 22 le partecipazioni di quest’anno.

Nella settimana di miart, torna anche il tradizionale appuntamento con la Milano Art Week, che celebra le principali istituzioni pubbliche e fondazioni private della città.

In occasione di miart inaugureranno, infatti, tutte le principali mostre della stagione, tra cui le personali di Elmgreen & Dragset alla Fondazione Prada, Artur Zmijewski al PAC – Padiglione d’Arte Contemporanea, Yuli Yamagata da Ordet e Steve McQueen da Pirelli HangarBicocca.

Sarà inoltre possibile visitare le mostre già aperte in città, come la grande collettiva su Tiziano e i suoi coetanei a Palazzo Reale, Anicka Yi da Pirelli HangarBicocca e Miriam Cahn da Fondazione ICA.

Nicola Maggi
Nicola Maggi
Giornalista professionista e storico della critica d'arte, Nicola Maggi (n. 1975) è l'ideatore e fondatore di Collezione da Tiffany. In passato ha collaborato con varie testate di settore per le quali si è occupato di mercato dell'arte e di economia della cultura.
Condividi
Tags

recenti

La bolla delle Cryptovalute. Cosa accadrà?

Nonostante la crisi delle criptovalute nel 2022, musei, gallerie e istituzioni continuano a  includere arte digitale e NFT nelle loro collezioni e mostre. Se, fino ad oggi, abbiamo assistito a una collisione di valori e pratiche tra questi due sistemi, solo apparentemente diversi e separati, ora il crescente coinvolgimento dei protagonisti del sistema dell’arte attiva un dibattito finalmente meno incentrato soltanto sulla denigrazione o sul potenziale di mercato degli NFT. 

Fiere d’arte: il calendario del primo semestre 2023

Online il calendario aggiornato delle principali fiere d'arte che si terranno in Italia e nel Mondo nel primo semestre 2023.

Templi del pallone… e della memoria

Il dibattito sul destino degli stadi di calcio italiani è occasione per una riflessione sulla peculiare natura di queste architetture, templi del pallone e della memoria collettiva.

Articoli correlati

Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti subito alle news di Collezione da Tiffany e riceverai, ogni settimana, gratuitamente, contenuti esclusivi dedicati al collezionismo d’arte e consigli sulla conservazione delle opere, sugli aspetti legali, e su tutto ciò possa aiutarti a collezionare e conservare l’arte ed essere felice.

Sono un collezionista

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine!