30.4 C
Pesaro

dal 2012 il primo blog dedicato al collezionismo d'arte.

1990-2015: come è cambiata la “geografia” dei Grandi Collezionisti

del

Ogni anno ARTnews pubblica la sua ormai celebre 200 Top Collectors, speciale classifica dedicata ai più importanti collezionisti del mondo, selezionati non solo per la loro capacità di spesa, ma anche per il sostegno dato, in veste di mecenati, al mondo dell’arte. Da quando è uscita la prima classifica, nel 1995, di cose però ne sono cambiate tante sul mercato dell’arte e nel mondo in generale. E, in particolare, è arrivata la “globalizzazione”. Ecco, allora, che la redazione del magazine americano si è chiesta come sia cambiata, negli ultimi 25 anni, la geografia dei grandi collezionisti internazionali e, spulciando i suoi archivi, ha realizzato un’infografica molto interessante che ci mostra come, tutto sommato, le cose siano rimaste abbastanza stabili, con i top collector concentrati principalmente in Europa e Stati Uniti e interessati, in primo luogo, ad arte moderna e contemporanea. Più interessante il focus sull’ultimo decennio, che mette in evidenza un calo del collezionismo “occidentale” a favore di quello asiatico e la costante flessione del segmento Old Master, ossia quello degli artisti attivi in Europa tra il XIV e XIX secolo. Mentre il mercato dell’Impressionismo e Post-impressionismo non sembra conoscere scossoni e prosegue imperturbabile nel suo cammino. Riflesso diretto dell’aumento di grandi collezionisti orientali, infine, la crescita del segmento di mercato dedicato all’Arte Asiatica. Come dire che, al di là della globalizzazione, il mondo non è assolutamente piatto e… Paese che vai, arte che trovi!

over_the_years_top_200_infographic_v14-01

Nicola Maggi
Nicola Maggi
Giornalista professionista e storico della critica d'arte, Nicola Maggi (n. 1975) è l'ideatore e fondatore di Collezione da Tiffany il primo blog italiano dedicato al mercato e al collezionismo d’arte contemporanea. In passato ha collaborato con varie testate di settore per le quali si è occupato di mercato dell'arte e di economia della cultura. Nel 2019 e 2020 ha collaborato al Report “Il mercato dell’arte e dei beni da collezione” di Deloitte Private. Autore di vari saggi su arte e critica in Italia tra Ottocento e Novecento, ha recentemente pubblicato la guida “Comprare arte” dedicata a chi vuole iniziare a collezionare.

Collezione da Tiffany è gratuito, senza contenuti a pagamento, senza nessuna pubblicità e sarà sempre così.

Se apprezzi il nostro lavoro e vuoi approfondire ancora di più il mercato dell'arte puoi sostenerci abbonandoti al nostro servizio di rassegna stampa internazionale the artUpdate.

Abbonati ora!

Condividi
Tags

recenti

Il monitoraggio fiscale delle opere d’arte detenute all’estero

Come anticipato nel precedente intervento in materia di obblighi dichiarativi per i collezionisti, occorre considerare quale ulteriore adempimento in sede di presentazione della dichiarazione, l’obbligo di...

Memorie di un collezionista

"Le cose che più desideriamo, e poi acquistiamo, finiscono sempre per scivolarci dalle mani" scrive nel suo libro Pierre Le-Tan, pittore e illustratore anche per il New Yorker, forse...

Un’estate tra festival d’arte e mostre

Il mondo dell'arte non si ferma mai. Neanche d'estate, quando la bella stagione dà l'opportunità di alternare mostre in galleria ad eventi all'aria aperta dedicati all'arte contemporanea.

Articoli correlati

Iscriviti alla nostra newsletter e scarica gratuitamente la guida Arte, Fiscalità e Finanza!

Iscriviti subito alle news di Collezione da Tiffany e riceverai contenuti esclusivi dedicati al mercato dell'arte e al collezionismo.  

Completa il form e potrei scaricare subito gratuitamente la nuova guida Arte, Fiscalità e Finanza!

Sono un collezionista

Qual è il tuo ruolo nel mondo dell'arte?

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine!