7.4 C
Pesaro
venerdì, Dicembre 2, 2022

Lucia Longhi

15 posts

and

0 comments
Lucia Longhi è critica d’arte e curatrice indipendente, lavora tra Venezia e Berlino. La sua pratica curatoriale esplora le intersezioni tra arte, natura e tecnologia, con un focus sui nuovi media. Dal 2010 collabora con gallerie e istituzioni per la curatela di mostre, servizi di art advisory e scrittura di saggi critici. Scrive per Artsy, Berlin Art Link, Artribune, Flash Art, Collezione da Tiffany, Espoarte. Le collaborazioni internazionali includono: curatrice del programma di performance del Padiglione Singapore alla 58° Biennale di Venezia; content producer per Quayola Studio London; gallery manager alla Galerie Mazzoli di Berlino; curatrice e advisor del progetto “Art&Business: roads to innovation” con Università Ca’ Foscari e Venice Gallery View; project manager del Toolkit Festival of Interactive Arts, Venezia. Una selezione di mostre passate include: Patrick Bayly (Canepaneri gallery, Milano, 2021); The Only Stable Thing (mostra collettiva di time-based art, Venezia 2019); I shall willingly pause, mostra personale di Felix Kiessling (Glashaus Düsseldorf, 2019); Quayola - Second nature (Orto Botanico di Padova, con Marignana Arte e Fondazione Alberto Peruzzo); Art & Business: Roads to Innovation (mostra collettiva con Venice Galleries View e Università Ca’ Foscari, Venezia 2019); Silenzi d'Alberi-Sound Art Exhibition (mostra collettiva di sound art, Treviso 2017). Ha tenuto lezioni, seminari e art talks presso enti come Accademia di Belle Arti di Palermo, CUBO Unipol, Università Ca’ Foscari, Fondazione Benetton-Imago Mundi, Galleria Bianconi Milano. Ha conseguito un Master in Storia dell'Arte presso Università Ca’ Foscari (Venezia) e ha frequentato il NODE Center for Curatorial Studies (Berlino).

Gli NFT e la nuova mappa del mercato dell’arte. Intervista a Nadia Taiga (snark.art)

La executive director di snark.art, Nadia Taiga, ci porta all'interno del mercato degli NFT tra marketplace, piattaforme curate e gallerie.

NFT: come sta cambiando il collezionismo tradizionale

Oggi sondiamo la situazione sul fronte del collezionismo per capire quali possono essere le ragioni alla base dell’acquisto di un NFT.

Il dibattito sugli NFT e la prima mostra italiana di Crypto Arte

Come vengono usati gli NFTs in arte e cos'è la Crypto Art? Ne parliamo in questo articolo, presentandovi anche la prima mostra italiana di arte crittografica.

Art Verona is Always a Good Idea

Ha inaugurato ieri Art Verona, che giunge quest’anno alla quindicesima edizione. Pur rimanendo una fiera dalle dimensioni ogni anno cresce soprattutto nella qualità e nel saper definire sempre meglio la sua identità.

Frieze London: fuori, il Paese della Brexit. Dentro, il Paese delle Meraviglie.

Calato il sipario sulla Frieze Art Week è tempo di fare un bilancio della settimana più calda per l'arte contemporanea in questo secondo semestre. Ci racconta come è andata la nostra Lucia Longhi.

recenti

Aste: record per Carla Accardi da Dorotheum

Con Animale immaginario (1988) l'artista infrange, per la prima volta, il tetto dei 300.000 euro e conferma l'ottimo stato di salute del suo mercato.

Il copyright non farà per Banksy, ma (per il momento) i marchi registrati sì

Laugh Now But One Day I'll Be in Charge, il marchio figurativo europeo che riproduce la famosa opera di Bansky una scimmia con un cartello pubblicitario è salvo

Colmare il vuoto. Il trattamento delle lacune come cuore del restauro

Il trattamento delle lacune di un’opera d’arte è forse il cuore di tutti i problemi del restauro. Una questione che, secondo Cesare Brandi, richiede prima di tutto una riflessione teorica.