8.5 C
Pesaro
martedì, Novembre 29, 2022

Damon Zucconi vince l’OGR award

del

diventa il miglior conservatore della tua collezione!

Ieri sera si è svolta presso le OGR, a Torino, la serata di premiazione dell’ OGR award, promosso da Artissima e dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT. Il premio è stato vinto da Damon Zucconi della Galleria Veda, di Firenze, mentre un riconoscimento speciale è stato attribuito a Matteo Nasino di Clima, Milano, che ha presentato un’opera particolarmente poetica.

Quest’anno l’OGR award si è focalizzato sul tema oggi di tendenza degli NFT, segnando una svolta e testimoniando l’interesse crescente da parte dei partner promotori per le innovazioni tecnologiche più attuali. La cerimonia di premiazione è stata infatti preceduta nel corso delle settimane antecedenti, da alcuni incontri di approfondimento sul tema NFT guidati dalla ex direttrice di Artissima Ilaria Bonacossa.

Damon Zucconi, Counting Frame, 2022. Still from web application, Courtesy the artist and VEDA, Firenze

I cinque artisti finalisti erano: Darren Bader per Franco Noero, Torino; Claudia Comte per König, Berlino; Matteo Nasini per Clima, Milano; Sarah Ortmeyer per Dvir, Bruxelles e Tel Aviv e Damon Zucconi per VEDA, Firenze. Tutti i partecipanti hanno presentato un lavoro NFT su piattaforma Artshell dedicata.

La giuria internazionale che li ha selezionati, conferendo il premio finale, era invece composta da Carolyn Christov- Bakargiev, Daniel Birnbaum, Hans Ulrich Obrist e Samuele Piazza delle OGR.

Maria Cristina Strati
Maria Cristina Strati
Maria Cristina Strati vive e lavora a Torino. Studiosa indipendente di filosofia, è critica e curatrice di arte contemporanea, nonché autrice di libri, saggi e racconti. Convinta che davvero l’arte sia tutta contemporanea, si interessa al rapporto tra arte, filosofia e quelli che una volta si chiamavano cultural studies, con una particolare attenzione alla fotografia.
Condividi
Tags

recenti

Colmare il vuoto. Il trattamento delle lacune come cuore del restauro

Il trattamento delle lacune di un’opera d’arte è forse il cuore di tutti i problemi del restauro. Una questione che, secondo Cesare Brandi, richiede prima di tutto una riflessione teorica.

Aste: Farsetti e la galleria dei capolavori

Autunno caldo per la Casa d'Aste Farsetti di Prato che per le sua asta di dicembre ha messo insieme uncatalogo da capogiro con capolavori di Morandi, Ligabue, De Chirico, Modigliani e Fontana.

Aste: uno sguardo ai cataloghi Bozner e Fondaco

Una doppia lettura catalogo ricca di spunti e suggestioni per il piccolo collezionista in cerca di opere di pregio a firma dei nostri maggiori artisti moderni e contemporanei.

Articoli correlati