28.5 C
Pesaro
mercoledì, Luglio 6, 2022

Università di Brescia: aperte le iscrizioni al Corso di Perfezionamento su “La circolazione dell’opera d’arte”

del

diventa il miglior conservatore della tua collezione!
Per l’anno accademico 2020/2021 è istituita presso l’Università degli Studi di Brescia la 1a edizione del Corso di Perfezionamento in La circolazione dell’opera d’arte: tra cultura, tutela e investimento.
Il Corso si propone di formare competenze altamente qualificate in ordine alle molteplici questioni che la circolazione, materiale e immateriale delle opere d’arte, o più in generale del patrimonio culturale, sollevano.
Normative complesse e multilivello – domestiche e internazionali – nuove tecnologie, mercati sempre più rapidi e globali, operatori istituzionali e privati, profili economici, finanziari e comportamentali: il “professionista” che si relazioni già o si accinga a relazionarsi con tale contesto fluido ed eterogeneo necessita di una formazione approfondita, specialistica ed al contempo ampia.
L’iniziativa trova la sua ragione nelle caratteristiche intrinseche dei beni circolanti, tanto peculiari quali sono le opere d’arte, sia dell’apprezzamento di esse sul mercato di riferimento e delle caratteristiche del mercato medesimo; sia, infine, in conseguenza dei rilevanti interessi pubblici e collettivi che simili beni toccano e sollecitano.
Tutto questo richiede necessariamente un approccio interdisciplinare e trasversale, mirato a disporre, all’esito del Corso, delle conoscenze e competenze idonee a fronteggiare e maneggiare le regole e le dinamiche di quei mercati e di quei beni, muovendo dalla corretta e aggiornata comprensione ed interpretazione dei linguaggi differenti dei soggetti che ne sono protagonisti.
Il Coordinatore del Corso di perfezionamento è il Prof. Maurizio Onza dell’Università degli Studi di Brescia – Dipartimento di Giurisprudenza.
Le lezioni si svolgeranno nel primo semestre dell’anno accademico 2020/2021, dalla seconda metà di settembre 2020 a metà dicembre 2020. Le lezioni si terranno con formula di due giorni a settimana (venerdì pomeriggio e sabato mattina), per un totale di 94 ore complessive. Per garantire la fruizione delle lezioni agli iscritti fuori sede, è prevista l’erogazione della didattica anche in modalità telematica, mediante piattaforma web.

Il numero massimo di partecipanti è pari a 25 iscritti, con un minimo di 12 iscritti per l’attivazione del Corso stesso.

Importo corso:  541,00 € (contributo comprensivo di quota di iscrizione di 525,00 € e bollo virtuale di 16,00 €). Non sono previste riduzioni della contribuzione in funzione del valore isee.
Le domande di iscrizione e i relativi allegati dovranno essere presentati entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 10 settembre 2020 esclusivamente in modalità on-line.
Per iscrizioni e informazioni, su calendario e lezioni del corso, consultare il link 
Collezione da Tiffany
Collezione da Tiffany
Nato il 5 giugno del 2012 da un’idea del giornalista e storico della critica d’arte Nicola Maggi, Collezione da Tiffany è il primo Blog italiano interamente dedicato al collezionismo d’arte contemporanea.
Condividi
Tags

recenti

Roma: omaggio a Maurizio Fagiolo dell’Arco a venti anni dalla scomparsa

A Roma, la Galleria Russo celebra il genio di Maurizio Fagiolo dell'Arco a 20 anni dalla sua scomparsa: un viaggio attraverso la vastità degli interessi e delle competenze maturati nel corso della sua carriera dal grande studioso.

Dal ventre di Parigi. La tavolozza impressionista

Nel ventre di Parigi si sono succedute rivoluzione e controrivoluzione di tante cose, anche della pittura. La produzione di materiale per le Belle Arti ha per la prima volta un carattere semi industriale e sul mercato arrivano una gran quantità di nuovi pigmenti sintetizzati artificialmente.

20 artisti per 20 borghi: torna Una Boccata d’Arte

Al via in tutta Italia dal 25 giugno al 18 settembre 2022 la terza edizione di Una Boccata d’Arte, progetto che promuove installazioni, mostre e performance di 20 artisti in 20 borghi, uno per ogni regione, valorizzando l’incontro tra arte e patrimonio storico, artistico e paesaggistico.

Articoli correlati

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here