7.8 C
Pesaro
giovedì, Dicembre 1, 2022

Marco Bodo

18 posts

and

0 comments

Importare arte in Italia: vademecum per il collezionista

Quando si acquista un’opera d’arte è sempre importante sapere quali possano essere i risvolti fiscali di tale operazione. E’ quello che dobbiamo fare, ad esempio, quando si acquista un’opera d’arte proveniente dall’estero e, in particolar modo, da paesi non rientranti nell’Unione Europea. Al momento di far entrare l’opera nel nostro Paese, infatti, si pone in essere un’importazione. Tale termine, dal punto di vista fiscale, ci pone di fronte a aspetti da dover valutare, tra cui quelli legati all’IVA e ai dazi doganali.

Il noleggio delle opere d’arte

L'arte si può comprare, ma anche noleggiare. Una soluzione preferita da un numero crescente di operatori (Hotel, Ristoranti, Uffici e Aziende), ma come funziona il noleggio. E quali contenuti dovrebbe avere il contratto di noleggio? Vediamolo insieme in questo breve vademecum.

Le operazioni con l’estero per le agenzie di vendita all’asta

Breve guida all'applicazione dell'Iva nel mercato delle case d'asta in caso di acquisti/rivendite in paesi dell'Unione Europea e Extra-UE. Tra regimi agevolati, regime del margine altre eccezioni. A cura del dott. Marco Bodo.

Quando la fotografia è considerata oggetto d’arte

Il presente contributo vuole analizzare le risultanze di una sentenza della Corte di giustizia Europea (Causa C-145/18 Regards Photographiques Sarl) relativa alle condizioni in cui una foto può considerarsi “artistica” e quindi beneficiare dell’aliquota IVA ridotta al 10%.

Aumento IVA: cosa cambia per il mercato dell’arte e come difendersi

Se con la Legge di bilancio per il 2020 non verranno reperite le somme necessarie a scongiurare ulteriormente gli innalzamenti dell’imposta dal 1° gennaio 2020 l’aliquota agevolata al 10% passerà al 13% mentre quella ordinaria del 22% passerà al 25,2%

La temporanea esportazione delle opere e l’utilizzo del Carnet ATA

Capita spesso oggi che le opere d’arte, specialmente contemporanee, vengano esportate in modo temporaneo all’estero per essere esposte in mostre e fiere di settore. Vediamo quali sono le tematiche di carattere fiscale/doganale da porre in essere in caso di temporanea esportazione di opere.

Rinnovato il “bonus cultura” di 500 Euro per i giovani

Rinnovato il Bonus Cultura: c'è tempo fino al 30 giugno 2019 per registrarsi a 18app e fino al 31 dicembre 2019 per spendere il Bonus di 500 euro.

Arte & Fisco: il collezionismo e la tassazione dei proventi derivanti dalla vendita delle opere d’arte

Chi sia avvicina all’arte per passione o per investimento o chi si trova nella condizione di gestire una collezione a seguito di una successione, spesso si chiede se i proventi derivanti dalla vendita di tali opere siano soggetti a tassazione oppure no. Vediamo cosa accade, caso per caso.

recenti

Aste: record per Carla Accardi da Dorotheum

Con Animale immaginario (1988) l'artista infrange, per la prima volta, il tetto dei 300.000 euro e conferma l'ottimo stato di salute del suo mercato.

Il copyright non farà per Banksy, ma (per il momento) i marchi registrati sì

Laugh Now But One Day I'll Be in Charge, il marchio figurativo europeo che riproduce la famosa opera di Bansky una scimmia con un cartello pubblicitario è salvo

Colmare il vuoto. Il trattamento delle lacune come cuore del restauro

Il trattamento delle lacune di un’opera d’arte è forse il cuore di tutti i problemi del restauro. Una questione che, secondo Cesare Brandi, richiede prima di tutto una riflessione teorica.