4.5 C
Pesaro
giovedì, Gennaio 20, 2022

Sezione

Appunti di Viaggio

Montsoreau: cuore contemporaneo della Loira

Per i "cacciatori" di contemporaneo nessuna distanza è troppo lunga da compiere. Se poi si tratta di appena due ore di macchina da Parigi, la cosa non può certo spaventare. Sì, perché il luogo dove vi guidiamo oggi è il Castello di Montsoreau nella stupenda Val de Loire e sede di uno dei musei d'arte contemporanea più interessanti d'Europa.

Diario newyorkese #7: la Dia Art Foundation

La mèta di oggi è Beacon, una cittadina raggiungibile comodamente da New York in un’ora e mezzo di treno con un bellissimo tragitto panoramico. Qui troviamo uno degli spazi museali della Dia Art Foundation, organizzazione nonprofit che supporta la creazione di opere, in particolare di grandi progetti site-specific, che non potrebbero altrimenti essere realizzati.

Diario newyorkese #3: Midtown

In pellegrinaggio artistico tra le strade di Midtown dove una volta sorgeva la casa di Mark Rothko e ancora esiste quella di Andy Warhol. Tra le sculture di Robert Indiana e il più grande dipinto di Roy Lichtenstein. Senza scordar le gallerie...

Diario newyorkese #2: da SoHo a Chelsea

A passeggio tra SoHo (acronimo di “South of Houston Street”: quest’ultima è l’arteria che delimita la zona a nord), che è stata per decenni l’area privilegiata dell’arte contemporanea “di tendenza”, e Chelsea, una ventina di isolati a nord ovest, oltre il Greenwich Village.

Diario newyorkese #1: West 24th Street

A passeggio tra le strade di New York in compagnia di Sandro Naglia. Iniziamo oggi una serie di diari newyorkesi alla scoperta del panorama artistico contemporaneo della Grande Mela.

C’è del contemporaneo in Danimarca…

Quali sono i musei d'arte contemporanea più interessanti della Danimarca? Ma, soprattutto, quali sono gli artisti danesi contemporaneai più importanti? Andiamo alla scoperta della produzione artistica dello "Stato più felice del mondo".

Grand Tour en Italie. L’arte della condivisione e del viaggio di ricerca trova casa a Palermo

In occasione di Manifesta, Palermo ospita in questi giorni la residenza d’artista itinerante Grand Tour en Italie, un progetto che coinvolge la città, gli artisti ed i visitatori all’interno di periodo di tempo molto concentrato, che va dal 6 al 16 settembre.

Diario palermitano #3 | Alla scoperta di Manifesta12: City On Stage

Ed eccoci all'ultima tappa della nostra visita a Manifesta 12. La terza sezione della Biennale, City On Stage, tocca essenzialmente il concetto di Palermo città cosmopolita, delle contaminazioni che ha avuto nei secoli e di quanto abbia però saputo ricreare da esse un suo unico e caratteristico costume

Diario palermitano #2 | Alla scoperta di Manifesta12: Out of Control Room

Lasciata la prima sezione, Garden Of Flows, dirigo verso le sedi della Out of Control Room, seconda tappa della mia visita a di Manifesta12. I progetti inclusi in questa sezione tendono, agli occhi degli organizzatori, a voler rendere ciò che è astratto accessibile e aperto al dibattito, restituendo tangibilità alle reti invisibili nel regime dei flussi digitali, con particolare riferimento all'evoluzione dell’amministrazione del potere.

Diario palermitano #1 | Alla scoperta di Manifesta12: Garden Of  Flows

In un periodo storico complesso come quello attuale, caratterizzato da forti spinte al ritorno delle sovranità nazionali, favorite da una crisi economico-culturale che da anni attanaglia e mina il progetto di una reale Europa dei popoli, si tiene a Palermo dal 15 giugno al 4 novembre la 12^ edizione di Manifesta la Biennale d’Arte europea. Questa è la prima puntata del diario della mia visita palermitana.

recenti

Italia: anno record per le aste di arte moderna e contemporanea

Con un fatturato totale di 132.817.350 euro il 2021 è stato l'anno migliore di sempre per le aste italiane di arte moderna e contemporanea. La Top 10 della aggiudicazioni.

Da Afro a Christo: ecco i “gioielli” dell’asta Meeting Art di gennaio

Prima “lettura catalogo” del 2022 dedicata, come ormai vuole la tradizione, a Meeting Art che inaugura la sua stagione di aste con un catalogo di 400 lotti suddivisi in 4 sessioni che saranno battute, rispettivamente, il 22, 23, 29 e 30 gennaio.

A cosa serve una mostra (pt.1). Esporre la propria collezione e farla vivere

La storia del collezionismo e quella delle mostre corrono su binari paralleli, come raccontano gli studi fondamentali di Francis Haskell. Quali sono, oggi, per il collezionista i vantaggi di esporre al pubblico o concedere in mostra pezzi della propria collezione?