26.9 C
Pesaro
martedì, Luglio 5, 2022

Arte e Diritto: una nuova rivista

del

diventa il miglior conservatore della tua collezione!

“Stimolare e ospitare un dialogo effettivo tra gli operatori del mondo dell’arte e i giuristi, per favorire la sinergia virtuosa tra i due mondi, coinvolgendo a tal fine anche docenti ed operatori provenienti dal settore artistico-culturale, mediante la previsione di una rubrica specificamente destinata ad ospitare contributi di soggetti provenienti dal mondo dell’arte”.

Con queste parole Laura Castelli, professoressa di Diritto privato dell’Università degli Studi di Milano, racconta Arte e Diritto, la nuova rivista semestrale, edita da Giuffrè Lefebvre, che ha fondato assieme ai colleghi Giorgio Afferni, Andrea Montanari, Valerio Pescatore e Christian Romeo.

Arte Diritto, che sarà presentata ufficialmente questo venerdì presso la Sala Napoleonica dell’Ateneo milanese alle ore 10, muove dalle esperienze nella materia dei suoi Direttori, tutte tese alla creazione di un dialogo sinergico tra il mondo dell’arte e quello del diritto.

Lo stimolo alla creazione della Rivista è stato dato dalla constatazione che, nonostante le innumerevoli vicende che coinvolgono l’arte e il diritto, risulta assente un punto di riferimento unico per gli interessati al tema.

Diversamente, questa nuova pubblicazione intende abbracciare l’intero «diritto dell’arte», il quale racchiude le molteplici prospettive giuridiche attraverso le quali è possibile leggere le vicende artistiche. La multidisciplinarietà caratterizzante lo studio del diritto dell’arte ha motivato le differenti estrazioni giuridico-culturali dei componenti del Comitato di direzione della Rivista.

In questo senso, la rivista “Arte e Diritto” mira a rappresentare un luogo di condivisione dei lavori scientifici che indagano i diversi aspetti giuridici rilevanti nell’arte. “Arte e Diritto” vuole rappresentare anche il centro dove si condensa il dialogo tra gli operatori del mondo dell’arte e i giuristi per favorire la sinergia virtuosa tra i due mondi: l’arte è espressione dell’attività creativa dell’uomo e prende corpo, per lo più, in disegni, sculture, istallazioni, performances etc.; il diritto è lo strumento di regolazione del contesto sociale e si sostanzia in atti normativi.

Proprio il fine di incentivare il confronto continuo tra arte e diritto ha motivato il coinvolgimento anche di docenti ed operatori provenienti dal settore artistico-culturale negli organi della Rivista e la previsione di una rubrica specificamente destinata ad ospitare contributi di soggetti provenienti dal “mondo dell’arte” (es. restauratori, galleristi, curatori ecc.).

La copertina del primo numero di Arte e Diritto

COMITATO DI DIREZIONE

Giorgio Afferni, Laura Castelli, Barbara Cortese, Silvia Giudici, Antonella Massaro, Andrea Montanari, Maurizio Onza, Valerio Pescatore, Christian Romeo, Vito Velluzzi, Gianroberto Villa, Zeno Crespi Reghizzi

COMITATO SCIENTIFICO

Fabio Addis, Gianmaria Ajani, Guido Alpa, Andrea Barenghi, Giovanni Francesco Basini, Alberto Maria Benedetti, Roberto Bottino, Antonio Briguglio, Albina Candian, Carmelita Camardi, Alessandro D’Adda, Giovanni De Cristofaro, Alessandra Donati, Christine Ferrari Breeur, Francesco Fimmanò, Manlio Frigo, Federico Gaffuri, Aurelio Gentili, Gregorio Gitti, Sharon Hecker, Giovanni Iudica, Erik Jayme, Salvatore Mazzamuto, Nicola Maggi, Mario Notari, Mauro Orlandi, Vincenzo Roppo, Nicola Setari, Paolo Spada, Marina Tavassi, Chiara Tenella Sillani, Pietro Sirena, Mario Stella Richter, Mark Thatcher, Alberto Toffoletto.

COMITATO DEI REVISORI

Antonio Albanese, Alberto Andronico, Filippo Annunziata, Ettore Battelli, Francesco Bosetti, Roberto Carleo, Angela Condello, Valeria Confortini, Giuseppe Corasaniti, Alessandro Dario Cortesi, Giovanni D’Angelo, Andrea Dalmartello, Daniela Maria Frenda, Francesca Ferrari, Giuseppe Grisi, Gustavo Ghidini, Biagio Giliberti, Carlo Granelli, Mauro Grondona, Antonello Iuliani, Stefano Lombardi, Francesco Longobucco, Geo Magri, Silvio Martuccelli, Luca Nivarra, Andrea Nervi, Vittorio Occorsio, Andrea Ottolia, Tommaso Pellegrini, Fabrizio Piraino, Massimo Proto, Valeria Piergigli, Dianora Poletti, Giorgio Resta, Nicola Rizzo, Marco Saverio Spolidoro, Bruno Tassone, Emanuele Tuccari, Michelle Vanzetti, Alberto Venturelli, Silvia Zorzetto.

COMITATO DI REDAZIONE

Mattia Pivato, Andrea Caloni, Francesco Castronovo, Domenico Di Micco, Enrico Labella, Giovanni Buccianti Liberati, Edoardo Pedersoli, Eliana Romanelli, Andrea Vitali

Nicola Maggi
Nicola Maggi
Giornalista professionista e storico della critica d'arte, Nicola Maggi (n. 1975) è l'ideatore e fondatore di Collezione da Tiffany. In passato ha collaborato con varie testate di settore per le quali si è occupato di mercato dell'arte e di economia della cultura.
Condividi
Tags

recenti

Dal ventre di Parigi. La tavolozza impressionista

Nel ventre di Parigi si sono succedute rivoluzione e controrivoluzione di tante cose, anche della pittura. La produzione di materiale per le Belle Arti ha per la prima volta un carattere semi industriale e sul mercato arrivano una gran quantità di nuovi pigmenti sintetizzati artificialmente.

20 artisti per 20 borghi: torna Una Boccata d’Arte

Al via in tutta Italia dal 25 giugno al 18 settembre 2022 la terza edizione di Una Boccata d’Arte, progetto che promuove installazioni, mostre e performance di 20 artisti in 20 borghi, uno per ogni regione, valorizzando l’incontro tra arte e patrimonio storico, artistico e paesaggistico.

La grande arte italiana del XX secolo in asta da Wannenes

Ultima "lettura catalogo" del primo semestre, tutta dedicata all'asta di arte moderna e contemporanea che Wannenes batterà il 5 luglio prossimo nella sua sede milanese d Palazzo Recalcati.

Articoli correlati

1 COMMENT

  1. Benissimo, un qualcosa da leggere, non solo per saperne di più, ma visto i tempi, per qualche certezza in più. Vi prego di farmi avere le coordinate per l’abbonamento. Sperando che sia a portata di pensionato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here