29.1 C
Pesaro
martedì, Luglio 5, 2022

Gilberto Cavagna di Gualdana

7 posts

and

0 comments
Gilberto Cavagna di Gualdana è avvocato cassazionista specializzato in diritto della proprietà industriale e intellettuale, con particolare attenzione al diritto dell’arte e dei beni culturali. Prima di fondare BIPART, studio legale italiano specializzato in diritto della proprietà intellettuale e dell'arte, è stato consulente per i profili IP di Expo Milano 2015 e ha collaborato con primari studi legali italiani e internazionali. E’ docente a master specialistici e autore di articoli su riviste dedicate al tema della proprietà intellettuale, nonché coautore di saggi dedicati al diritto dell’arte. Cura il blog «TIP TAP - Thoughts on Intellectual Property and Art Protection» su LinkedIn e Facebook.

Lo scultore Daniel Druet rivendica la paternità di 9 opere di Maurizio Cattelan

Le opere di Cattelan riscuotono sempre una certa eco sui giornali; anche quando forse non sono sue...

La circolazione (lecita) dei beni di interesse culturale

Quando e come importare in Italia un bene che si trova all’estero. Cosa prevede il Codice dei beni culturali e del paesaggio

Nessun lockdown per l’Art Bonus

L'Art Bonus compie 5 anni e le elargizioni non si sono fermate neanche quest'anno. Tracciamo oggi il bilancio di un'iniziativa dal crescente successo.

Restaurare un’opera; tra rispetto del bene e delle norme

Solo un diamante è per sempre, per lo meno secondo quella famosa pubblicità. Le opere d’arte, invece, anche le più resistenti (ad esempio le sculture), si deteriorano con il passare del tempo e possono essere oggetto di danneggiamenti e manomissioni.

La riproduzione dei beni culturali (anche archivistici)

Uno dei primi è stato il Museo delle Antichità Egizie di Torino, che ha reso consultabile in digitale il proprio archivio storico sul sito dell’Archivio di Stato di Torino; ma la strada, seguita poi anche da altre istituzioni, è ormai tracciata, sia politicamente che legislativamente: la liberalizzazione delle immagini del patrimonio pubblico.

“Copyright is for losers”; ma il marchio no

Banksy torna a fare parlare di sé. L’artista di strada più famoso al mondo ha aperto un temporary show-room al posto di un negozio di tappeti abbandonato nella zona di Croydon, a sud di Londra, denominato Gross Domestic Product dove espone alcune opere acquistabili su Internet. Gli oggetti in vendita includono orologi, borse e magliette, nonché le bombolette spray utilizzate per realizzare i famosi murales in giro per il mondo.

Investimenti in arte: tra mecenatismo e sponsorizzazioni

Cosa sono il "mecenatismo" e le "sponsorizzazioni culturali"? Che ruolo hanno oggi, questi due strumenti, rispetto alla finanza pubblica destinata al nostro patrimonio artistico? Queste alcune delle domande a cui cerchiamo di dare risposta in questo articolo, mettendo il luce l'importanza di agevolare tali forme di sostegno. E non manca neanche uno sguardo al futuro dell'Art Bonus, grazie al contributo del Prof. Lorenzo Casini, Consigliere Giuridico del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo.

recenti

Dal ventre di Parigi. La tavolozza impressionista

Nel ventre di Parigi si sono succedute rivoluzione e controrivoluzione di tante cose, anche della pittura. La produzione di materiale per le Belle Arti ha per la prima volta un carattere semi industriale e sul mercato arrivano una gran quantità di nuovi pigmenti sintetizzati artificialmente.

20 artisti per 20 borghi: torna Una Boccata d’Arte

Al via in tutta Italia dal 25 giugno al 18 settembre 2022 la terza edizione di Una Boccata d’Arte, progetto che promuove installazioni, mostre e performance di 20 artisti in 20 borghi, uno per ogni regione, valorizzando l’incontro tra arte e patrimonio storico, artistico e paesaggistico.

La grande arte italiana del XX secolo in asta da Wannenes

Ultima "lettura catalogo" del primo semestre, tutta dedicata all'asta di arte moderna e contemporanea che Wannenes batterà il 5 luglio prossimo nella sua sede milanese d Palazzo Recalcati.