14.1 C
Pesaro
domenica, Dicembre 4, 2022

Natale 2021: il nostro regalo per voi…

del

diventa il miglior conservatore della tua collezione!

Entusiasmo, prima di tutto. E menomale che quello non manca e non è mai mancato. Un entusiasmo travolgente che quest’anno ci ha permesso di diventare ancora più belli e grandi.

In effetti, era stato promesso e anche preannunciato. Un po’ i nostri lettori se lo aspettavano e forse un po’ anche lo desideravano. Ma questo in realtà non importa. Ciò che però vale davvero la pena di sottolineare è che in questo ultimo mese del 2021 abbiamo concretizzato la nostra lenta evoluzione. E ne siamo molto orgogliosi.

Collezione da Tiffany sta diventando un vero e proprio occhio osservatore, una lente a disposizione di ogni lettore attraverso la quale analizzare gli aspetti del mondo del collezionismo.

Abbiamo voluto riorganizzare i nostri molti contenuti in cinque macroaree tematiche, che a nostro avviso possono essere interpretate anche come le parole chiave, le azioni, che ogni buon collezionista dovrebbe saper approfondire.

Conoscere, guardare, comprare, collezionare e conservare. Anche l’ordine non è casuale ed è il primo grande consiglio che diamo ai nostri lettori, la traccia rossa che noi stessi seguiamo quando ci troviamo a studiare e ricercare, analizzare e decifrare i numeri del mercato che in questi anni ci hanno interessato.

Iniziamo quindi dal principio. Conoscere perché ogni collezionista dovrebbe sapersi muovere nel grande sistema dell’arte, approfondire storie e letture sui trend del mercato e non farsi trovare sprovvisto di qualche nozione di diritto.

Guardare forse potrebbe apparire l’attività più scontata. È infatti bello potersi incontrare tra le sale di mostre finalmente di nuovo aperte al pubblico, tra le pagine di cataloghi freschi di stampa e dibattere su qualche nuovo o meno nuovo artista contemporaneo.

Al centro di questo nuovo menu di navigazione troviamo la parola cardine: comprare. E qui c’è tutto di quella passione che ci rende chi siamo da ormai dieci anni. Aste, fiere e gallerie. E un nuovo settore, innovativo e fresco che parla di collezionismo 2.0, di digitale e di NFT.

Dicevamo, siamo cresciuti. Abbiamo infatti imparato a guardare oltre la sola attività di acquisto e oltre le gallerie e le fiere. Abbiamo voluto, come già facevamo, raccontare cosa significa collezionare specifiche tipologie di opere, dalla carta alla fotografia fino alle opere digitali. Ma soprattutto da quest’anno supportiamo il collezionista nella sua attività giornaliera di cura, di attenzione dei dettagli e di manutenzione dei suoi oggetti d’arte. Saper conservare diventa così l’attività che prolunga la collezione e non la vede solo qui e oggi, ma se ne prende cura per renderla patrimonio ed eredità culturale.

Così, abbiamo pensato che sarebbe stato bello se ognuno di voi per questo Natale avesse potuto ripercorrere parte del viaggio intorno al concetto di cura, di come noi abbiamo interpretato la cura per una collezione.

Così ecco qui la possibilità di scaricare una mappa immaginaria di parole preziose, che possono illuminare il vostro percorso di collezionisti:

È evidente ormai, Collezione da Tiffany è sempre di più il luogo in cui trovare ciò che ti serve. E ora è anche un luogo rinnovato, con una grafica che risponde bene a tutto ciò che di nuovo succede intorno al mondo del collezionismo.

Buon Natale a tutti!

Francesca, Gino & Nicola

Collezione da Tiffany
Collezione da Tiffany
Nato il 5 giugno del 2012 da un’idea del giornalista e storico della critica d’arte Nicola Maggi, Collezione da Tiffany è il primo Blog italiano interamente dedicato al collezionismo d’arte contemporanea.
Condividi
Tags

recenti

Arthur Jafa alle OGR: musica, video e modalità espressive d’avanguardia

Fino al 15 gennaio alle Ogr di Torino è possibile visitare la mostra di Arthur Jafa per essere trasportati in un'altra dimensione, per provare sensazioni auditive e immaginative fisicamente tangibili e onnicomprensive.

Aste: è Basquiat la star del catalogo Pandolfini di dicembre

Apre oggi al Centro Svizzero in Via Palestro 2 a Milano, la mostra delle opere che Pandolfini batterà in occasione della sua asta di Arte Moderna e Contemporanea in programma il 6 dicembre prossimo.

Aste: record per Carla Accardi da Dorotheum

Con Animale immaginario (1988) l'artista infrange, per la prima volta, il tetto dei 300.000 euro e conferma l'ottimo stato di salute del suo mercato.

Articoli correlati