4.7 C
Pesaro
giovedì, Gennaio 20, 2022

Alice Traforti

0 posts

and

0 comments

Collezioni Cattelani: arte contemporanea nel DNA

Questo mese, per "Parola di Collezionista", abbiamo incontrato Tiberio Cattelani, in rappresentanza dei fratelli Fabio, Laura, Annalisa e Annarita e della madre Afra, eredi e prosecutori di quella che fu la collezione iniziata dal padre Carlo Cattelani. Quella che ci ha raccontato è storia di un passaggio, di un'evoluzione, di una matrice contemporanea impressa naturalmente nel DNA di un'intera famiglia.

Piero Bisazza: non solo mosaico

C'è un luogo magico a Montecchio Maggiore, in provincia della bella Vicenza, a pochi chilometri da dove abito io: la Fondazione Bisazza, un'oasi di pace e armonia nel caos quotidiano, con atmosfere fuori dal tempo e dallo spazio che ti fanno sentire altrove e a casa nello stesso momento. Per capire meglio il legame di questo spazio con il collezionismo, sono andata a fare qualche domanda al collezionista Piero Bisazza.

Giorgio Fasol: uno sguardo che tende al futuro

Giorgo Fasol è un'istituzione, non solo perché ha fatto della sua collezione un'associazione per la promozione dell'arte contemporanea, ma proprio per il suo concetto di contemporaneo in senso stretto, strettissimo. Ecco quello che mi ha raccontato per voi lettori.

Il collezionismo di Bruno Paneghini: tra IT e arte contemporanea

Cari amici del contemporaneo, oggi vi racconto di un imprenditore lungimirante e collezionista d'arte contemporanea che ha saputo innestare la propria passione nel percorso di crescita aziendale, condividendo così l'arte e la bellezza con tutti i suoi collaboratori. Ecco una storia che sposa arte e innovazione. La storia di Bruno Paneghini.

Giancarlo Zilio: cuore di collezionista nascosto in galleria

"Parola di Collezionista" questo mese ci porta a casa di Giancarlo Zilio che molti di voi, probabilmente, conoscono come fondatore di RossovermiglioArte. Ma quanti sanno che lui è innanzitutto un collezionista? In questa intervista ci siamo fatti raccontare bene come tutto è nato e cresciuto.

Collezionare per restituire: l’altro sguardo di Donata Pizzi

«Già durante gli anni di studio (di fotografia) a Londra, nei primi ’80, vivevo con disagio l’assenza della fotografia italiana sulla scena internazionale: nessun nome italiano nelle aste, nessuno studio di rilievo, nessuna mostra, nulla...» Inizia così il racconto di Donata Pizzi, collezionista di fotografia italiana al femminile, protagonista della puntata di marzo di "Parola di Collezionista".

In arte oggi vince chi tace : Archivio Carlo Palli

In quel di Prato esiste un esempio di collezionismo attivissimo che negli ultimi anni si sta dando molto da fare nella diffusione del contemporaneo. Conoscete di certo il suo promotore: è l'irrefrenabile Carlo Palli, che vive dentro al sistema arte da cinquant'anni. Gli ho fatto qualche domanda per capire le origini della sua storia. Curiosi di conoscere le risposte?

Alessandro Celli: arte e finanza, cura e febbre del contemporaneo

Cari amici, oggi chiacchieriamo insieme ad Alessandro Celli. Ve lo presento più o meno come l'ho conosciuto io. Non so se sarete d'accordo con quello che state per leggere, qualcuno sì e qualcuno proprio per niente. Quello che spero è che anche voi, come ho fatto io, ci riflettiate un pochino su, ma nemmeno troppo…

Michele Rossato: collezionismo generazione y

Ed eccoci alla quarta puntata di "Parola di Collezionista", la rubrica che indaga le radici del collezionismo e per condividerne le motivazioni, contaminando nuovi appassionati, torniamo questo mese in in quel di Vicenza con la storia di Michele Rossato, una storia piena di fatti banali, dice lui, ma io non ne sono affatto sicura. Scopriamola insieme!

Gio Batta Meneguzzo: una collezione come valore identitario dell’esistenza dell’uomo

In questa terza puntata della rubrica “Parola di Collezionista”, Alice Traforti ci porta a casa di Gio Batta Meneguzzo, Collezionista e Anima del Museo Casabianca per un viaggio avanti e indietro in atmosfere inebriate di antichi sapori e sguardi decisamente d’avanguardia – quelli che lui stesso ha posto in essere nella realizzazione del suo museo.

recenti

Italia: anno record per le aste di arte moderna e contemporanea

Con un fatturato totale di 132.817.350 euro il 2021 è stato l'anno migliore di sempre per le aste italiane di arte moderna e contemporanea. La Top 10 della aggiudicazioni.

Da Afro a Christo: ecco i “gioielli” dell’asta Meeting Art di gennaio

Prima “lettura catalogo” del 2022 dedicata, come ormai vuole la tradizione, a Meeting Art che inaugura la sua stagione di aste con un catalogo di 400 lotti suddivisi in 4 sessioni che saranno battute, rispettivamente, il 22, 23, 29 e 30 gennaio.

A cosa serve una mostra (pt.1). Esporre la propria collezione e farla vivere

La storia del collezionismo e quella delle mostre corrono su binari paralleli, come raccontano gli studi fondamentali di Francis Haskell. Quali sono, oggi, per il collezionista i vantaggi di esporre al pubblico o concedere in mostra pezzi della propria collezione?