21.2 C
Pesaro

dal 2012 il primo blog dedicato al collezionismo d'arte.

Giorgio de Chirico. Catalogo Generale – Opere dal 1913 al 1976

del

La Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, che nel 2016 ha celebrato il suo 30° anniversario di attività nella tutela dell’arte e del pensiero del Maestro, ha annunciato la pubblicazione del Catalogo generale di Giorgio de Chirico – Volume 3, edita da Maretti Editore. Questa terza edizione presenta un insieme di altre 451 opere ritenute autentiche dalla Fondazione pubblicate in ordine cronologico dal 1913 al 1976. Come per le precedenti edizioni (Vol. 1/2014, Vol. 2/2015), sono incluse soltanto opere non presenti nella catalogazione storica di Claudio Bruni Sakraischik (1971-1987). Le opere di pittura, acquerello e disegno, qui riprodotte a colori e in bianco e nero, dilatano ulteriormente il panorama del mondo dechirichiano con un accento posto sull’estensiva attività dell’artista come scenografo e bozzettista per il teatro.

La suddetta archiviazione, che porta il numero totale delle opere pubblicate a 1379, è il risultato di una continua ricerca e studio dei temi iconografici e dei diversi periodi stilistici del lavoro del Pictor Optimus, svolta dalla Fondazione che tutela la personalità intellettuale e artistica del Maestro. Essa risponde a una delle più importanti finalità statutarie della Fondazione, quella di individuare il maggior numero delle opere dell’artista ritenute autentiche; ciò anche per proseguire nella lotta contro le falsificazioni delle opere di de Chirico.

Il continuo impegno della Fondazione nella redazione del Catalogo generale ha come finalità di offrire agli amatori, collezionisti, studiosi ed esperti del Grande Metafisico uno strumento valido e utile di consultazione e comparazione, finalizzato alla corretta conoscenza dell’opera del Maestro. Come per i primi due volumi, l’acquisizione di un numero così significativo di opere, molte delle quali poco conosciute o del tutto inedite nell’ambito scientifico della ricerca, rappresenta un importante impulso all’evoluzione degli studi dechirichiani.

Il volume, composto da 472 pagine, include un saggio introduttivo di Maurizio Calvesi, Accademico dei Lincei e conoscitore indiscusso ed insuperato dell’opera del Pictor Optimus, una presentazione di Paolo Picozza, Presidente della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, la poesia in prosa Dipingere di Giorgio de Chirico (1938), la biografia dell’artista e un testo sulle attività della Fondazione. Un’appendice bibliografica delle opere presenti in catalogo, salvo quelle inedite, riguarda le principali monografie e mostre di de Chirico, nonché i cataloghi d’asta più significativi a partire dagli anni Ottanta. La bibliografia riguardante le opere dei precedenti volumi è ripubblicata in forma aggiornata con l’integrazione di nuovi riferimenti.

In linea con i due precedenti, anche in questo catalogo appare una sezione di opere che la Fondazione ha ritenuto non autografe di Giorgio de Chirico. Alcune, poi, risalenti al periodo ante seconda guerra mondiale, confermano l’attività di falsificazione delle opere di Giorgio de Chirico riconducibile anche ad alta epoca, un fenomeno purtroppo ancora attuale che la Fondazione continua e continuerà a contrastare.

È prevista la pubblicazione di un quarto volume del Catalogo generale. Contemporaneamente la Fondazione ha in preparazione il Catalogo generale dei disegni di Giorgio de Chirico, ulteriore imprescindibile strumento per una maggiore conoscenza dell’opera del Pictor Optimus.

[title maintitle=”La scheda” subtitle=””]

[columns_row width=”half”]
[column]
Giorgio de Chirico. Catalogo Generale - Opere dal 1913 al 1976[/column]
[column]

Titolo: Giorgio de Chirico. Catalogo Generale – Opere dal 1913 al 1976

Autore: Maurizio Cavesi, Giorgio de Chirico, Paolo Picozza

Editore: Maretti Editore

Lingua: bilingue (italiano-inglese)

Pagine:472

Rilegatura:brossura cucita a filo di refe

Data: 2016

Prezzo di copertina: 300,00 €

[/column]
[/columns_row]

Nicola Maggi
Nicola Maggi
Giornalista professionista e storico della critica d'arte, Nicola Maggi (n. 1975) è l'ideatore e fondatore di Collezione da Tiffany il primo blog italiano dedicato al mercato e al collezionismo d’arte contemporanea. In passato ha collaborato con varie testate di settore per le quali si è occupato di mercato dell'arte e di economia della cultura. Nel 2019 e 2020 ha collaborato al Report “Il mercato dell’arte e dei beni da collezione” di Deloitte Private. Autore di vari saggi su arte e critica in Italia tra Ottocento e Novecento, ha recentemente pubblicato la guida “Comprare arte” dedicata a chi vuole iniziare a collezionare.

Collezione da Tiffany è gratuito, senza contenuti a pagamento, senza nessuna pubblicità e sarà sempre così.

Se apprezzi il nostro lavoro e vuoi approfondire ancora di più il mercato dell'arte puoi sostenerci abbonandoti al nostro servizio di rassegna stampa internazionale the artUpdate.

Abbonati ora!

Condividi
Tags

recenti

No Time, No Space: Miart 2024 apre le porte all’arte a Milano

Ieri sera si è inaugurata la 28esima edizione di miart, orchestrata magistralmente per il quarto anno da Nicola Ricciardi, si è inaugurata a Milano...

MIA Photo Fair 2024: scopri il cambiamento nella fotografia d’arte

Dal 11 al 14 aprile 2024, si terrà la tredicesima edizione di MIA Photo Fair nella nuova sede di Allianz Mi.Co, in concomitanza con Miart. Il...

Sotheby’s punta al nuovo record per Lucio Fontana

Un’opera fondamentale del più famoso corpus di opere di Lucio Fontana: "Concetto spaziale, La fine di Dio", verrà offerta da Sotheby’s a New York a maggio con una stima di $20 - 30 milioni

Articoli correlati

Iscriviti alla nostra newsletter e scarica gratuitamente la guida Arte, Fiscalità e Finanza!

Iscriviti subito alle news di Collezione da Tiffany e riceverai contenuti esclusivi dedicati al mercato dell'arte e al collezionismo.  

Completa il form e potrei scaricare subito gratuitamente la nuova guida Arte, Fiscalità e Finanza!

Sono un collezionista

Qual è il tuo ruolo nel mondo dell'arte?

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine!