19.4 C
Pesaro
giovedì, Settembre 29, 2022

Stefano Monti

24 posts

and

0 comments

Anche le Gallerie d’Arte necessitano di un ripensamento

Sono molti i cambiamenti che minacciano il settore delle gallerie. Per superarli non basta lavorare su vecchi schemi, né “adeguarsi” agli sviluppi tecnologici.

Sistema dell’arte e svolta digitale: non si vive di solo “engagement”

Musei, fiere e Gallerie, sono state travolte da un fervore mai visto prima nei riguardi della tecnologia. Ma siamo sicuri di aver imboccato la strada giusta?

Perché l’egizio-bis è un’idea vincente

La questione è semplice: se c’è qualcosa di buono, allora è bene che si diffonda. Vale per le buone pratiche (che tanto sono care a chi lavora con la cultura), vale per le imprese (non a caso il modello del franchising ha creato un vero e proprio fenomeno di costume) e vale anche per i Musei.

Non è la TATE ad essere in perdita, ma noi…

La notizia della chiusura “in rosso” della TATE di Londra ha fatto molto scalpore, ma, allo stesso tempo, l'analisi fatta in Italia dell'accaduto ha dato spesso una lettura distorta dell'accaduto, facendoci perdere la visione d'insieme.

Dimmi che misuri e ti dirò chi (MU)sei

In che modo i Musei dovrebbero misurare le proprie performance? Basandosi unicamente sul numero di visitatori o cercando anche di capire "chi" va al museo e cercando di capire quali siano i loro gusti, così da poter strutturare delle strategie di intervento razionali?

Arte e Finanza: senza buon senso perderanno tutti…

Il 2019 è appena iniziato e mentre scorrono gli ultimi giorni di festa, una riflessione è necessaria prima di rimettersi a lavoro a pieno ritmo. Arte e Finanza sono sempre più legati. Un rapporto che può essere benefico, ma che presenta anche numerose criticità per il futuro stesso del cosiddetto Sistema dell'Arte...

Arte & Comunicazione: viaggio tra i numeri e i comunicati delle fiere italiane

Si è conclusa da poco Artissima, ed è ormai tempo di bilanci generali. In questo articolo ad essere analizzati saranno soltanto i dati inclusi nei Comunicati Stampa di chiusura di alcune tra le più importanti fiere italiane. Adottando questa metodologia, è possibile evidenziare anche quali siano gli indicatori che ciascuna delle fiere intende “mostrare”, operando in questo modo un filtro all'entrata.

Tutto ha un prezzo. O almeno dovrebbe. Soprattutto l’arte.

In economia il prezzo assume un valore informativo preziosissimo. All’interno di una singola cifra sono racchiuse informazioni estremamente complesse, che ogni consumatore valuta in modo semi-automatico, ma che vengono meno nel momento in cui le “procedure” attraverso le quali tale prezzo viene fissato sfuggono a leggi generali di mercato. Proprio come succede con l'arte contemporanea.

Cari galleristi, estendere il mercato dell’arte si può!

Dopo anni di grande attenzione da parte di collezionisti consolidati (e loro eredi) e potenziali investitori, oggi il mercato dell’arte si trova ad essere un mercato molto più maturo in cui sono in corso processi di concentrazione della domanda e dell’offerta. Ma la n altri grande sfida delle gallerie non può essere solo quella di conquistare la fiducia del Grande Collezionista.

Libera Circolazione per l’Arte: giusto o sbagliato?

L’ipotesi di far viaggiare la Gioconda ha fatto nuovamente emergere un dibattito tra chi è incline alla circolazione dell’arte e chi invece propende pesantemente per una condizione di tutela (che nel caso specifico coincide con la staticità dell’opera). Ma tra l'essere contrari o favorevoli alla circolazione delle opere, forse una terza via è già possibile.

recenti

Dal decreto Aiuti Ter un sostegno alla cultura per i costi dell’energia

Stanziati 40 milioni di euro per sostenere i costi energetici sostenuti dai teatri, dalle sale da concerto, dai cinema, da musei, dalle biblioteche, dagli archivi e dagli istituti culturali.

La casa della vita. Il collezionismo domestico di Mario Praz

In un libro del 1959, Mario Praz racconta la storia della sua casa di Via Giulia, della sua preziosa collezione domestica e di come i ricordi si confondano con gli oggetti.

Arte contemporanea come strumento di memoria storica e riparazione culturale

Quando l’arte propone la rappresentazione di un passato da insabbiare e di un presente ricostruito, per stimolare riflessioni che spingano a trovare nuovi modi di reinterpretare realtà e relazioni.

Iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti subito alle news di Collezione da Tiffany e riceverai, ogni settimana, gratuitamente, contenuti esclusivi dedicati al collezionismo d’arte e consigli sulla conservazione delle opere, sugli aspetti legali, e su tutto ciò possa aiutarti a collezionare e conservare l’arte ed essere felice.

Sono un collezionista

You have Successfully Subscribed!