3.1 C
Pesaro
lunedì, Gennaio 24, 2022

Sezione

Collezionismo 2.0

BeArt online: pronti a diventare “mecenati 2.0”?

In principio fu BeAdvisor, società di consulenza fiscale e legale, poi nel 2015 è nata BeArt online, la prima piattaforma web di crowdfunding esclusivamente dedicata al supporto di progetti di arte contemporanea. Ce ne parla, in questa intervista, Mauro Mattei,  CEO di BeArt, curatore e collezionista. 

Collezionismo 2.0: sono gli “Over 45” a guidare il mercato online

Si connettono da telefono mobile e comprano sempre di più in rete. Sono gli Over 45 che, con grande sorpresa, oggi dominano il mercato online di arte e oggetti da collezione, di cui rappresentano il 60%. E' questo uno dei dati più strabilianti che emerge dall'Online Auction Report 2018 di Barnebys, l’innovativa piattaforma nata nel 2011 in Svezia e approdata in Italia alla fine del 2017.

Art Around: l’Italia, il mondo delle gallerie e l’eredità di UnDo.Net

Che mostra visitare questo fine settimana? Da oggi non è più un problema grazie a Art Around – The Italian Gallery Guide, l’agenda delle gallerie italiane, scandita per città, per artista, tecnica e genere. Consultabile da desktop, smartphone e tablet, monitora ben 360 gallerie presenti in 50 città. Ed è solo l'inizio!

Art Market Online: la scarsa trasparenza del mercato frena la crescita

Il mercato online dell'arte continua a crescere, ma a ritmo meno sostenuto del previsto. A frenarlo l'eccesso di opacità di questo settore, ma anche il timore di attacchi informatici. Gli operatori, comunque, guardano con fiducia sui progressi di questo canale di vendita anche se lo scenario futuro rimane piuttosto enigmatico. Questi alcuni degli elementi che emergono dall'Hiscox online art trade report 2018.

Lot-Art: il metamotore (e non solo) dall’anima italiana dedicato ai collezionisti

Dopo Barnebys arriva in Italia anche Lot-Art, il portale dedicato alle aste lanciato nel 2016 da Francesco Gibbi e oggi tra i più completi strumenti a disposizione del collezionista del XXI secolo grazie ad una serie di servizi che vanno dalle consulenze alle valutazioni. E presto, oltre ai lotti delle aste, saranno presenti anche le opere di gallerie d'arte selezionate.

Collezionismo 2.0: Piacere, mi chiamo ADA

A pochi giorni dal debutto di ADA (Your Art and Design Advisor), la nuova piattaforma online dedicata al collezionismo di opere d'arte contemporanea, design e vini di pregio italiani e francesi che sarà online da questo sabato (27 gennaio) a Roma, abbiamo incontrato la sua ideatrice, Carlotta Mastroianni, per farci raccontare il suo progetto focalizzato sugli Under 40.

Arriva in Italia Barnebys, il “Google” delle aste

Barnebys è il principale motore di ricerca dedicato all'arte e agli oggetti da collezione in genere presenti nei cataloghi delle case d'asta. Nato in Svezia nel 2011, dal 6 dicembre scorso è sbarcato anche nel nostro Paese con un sito nuovo di zecca tutto in italiano. Offre l'accesso a 2.000 case d'asta e ha circa 700.000 lotti disponibili per i suoi utenti su base giornaliera. Ma Barnebys offre anche importanti servizi: da un database online gratuito con circa 30 milioni di risultati d’asta e un servizio di valutazione.

Arte & Web: la dura vita dell’artista indipendente e il mercato del futuro

Abituati a leggere il mercato online dell'arte attraverso i numeri delle transazioni e le dimensioni dei fatturati, a molti di noi sta sfuggendo come il web stia realmente cambiando il modo di comprare arte nel mondo. Una piccola rivoluzione che ha come protagonisti gli artisti indipendenti, le nuove generazioni di appassionati d'arte e le periferie di quello che potremmo definire come l'impero dell'arte contemporanea.

Artshell: gestire la propria collezione non è mai stato così semplice

Dite basta a mille programmi per gestire e condividere la vostra collezione. Con Artshell tutto diventa più semplice e facile da usare come ci spiega l'uomo che ha ideato quello che è il primo software italiano dedicato alle opere d’arte e alla loro gestione quotidiana: Berbabò Visconti.

Art Market Online: il 36% delle gallerie dice “no”

Anche se limitato alle opere di minor valore, il mercato online dell'arte continua ad espandersi, tanto che per le gallerie sarà questo il canale di vendita che farà registrare, nel prossimo futuro, le performance migliori in termini di numero di transazioni. Eppure, anche se il web aiuta ad aumentare clienti e ad aumentare i guadagni, il 36% delle gallerie preferisce starne alla larga.

recenti

“Il collezionismo è anche istinto”: intervista a Lorenzo Perini Natali

La sua raccolta è in continua espansione e sogna un giorno di poterla condividere con il pubblico.

Arte Fiera, le nuove date: 13-15 maggio 2022

Arte Fiera ha annunciato, questa mattina, le nuove date della sua quarantacinquesima edizione

Crypto Art: nasce a Milano l’Art Innovation Gallery

Nasce in Italia la prima galleria d'arte digitale che non ha una sede fisica e che cambia il modo di esporre le opere d'arte